TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

4/6/2009

Roma, ucciso boss banda Magliana

Emidio Salomone sfuggì a blitz nel 2004

Era considerato l'ultimo boss della Banda della Magliana, Emidio Salomone, 55 anni, ucciso a colpi di pistola fuori da una sala giochi di Acilia, alla periferia di Roma. L'uomo era già stato arrestato in Danimarca nel villaggio di Frederikshavn nel gennaio del 2005. Considerato dagli investigatori boss della banda egemone nella capitale tra gli anni '70 e '80, nel novembre del 2004 era sfuggito a un blitz antimafia ad Ostia.

Salomone è stato ucciso con due colpi di pistola in via Cesare Maccari. A sparare sarebbero stati due uomini a bordo di una moto che si sono avvicinati al 55enne e lo hanno colpito in pieno volto. I due poi sono fuggiti. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Secondo gli investigatori, Salomone gestiva il racket delle estorsioni, il traffico di droga della piazza di spaccio a Ostia, sul litorale romano, e i flussi di denaro che alimentavano il fiume carsico e imponente dell'usura. L'omicidio è stato messo a segno tra passanti spaventati e avventori del locale.

I killer hanno urlato il nome di Salomone: il boss si è girato verso di loro e uno dei due ha mirato al volto facendo fuoco due volte. Emidio Salomone è caduto in una pozza di sangue tra le urla della gente che affollava la strada.

Gli investigatori seguono tutte le piste per chiarire le cause dell'omicidio. Ma viene privilegiata quella del regolamento di conti tra gruppi criminali rivali che si contendono il racket delle estorsioni, dell'usura e dello spaccio di droga. Secondo gli stessi investigatori, l'agguato mortale potrebbe riaccendere la faida tra gruppi criminali rivali che fino ad ora "convivevano" pacificamente sul litorale romano e si spartivano i proventi a molti zeri dei traffici illeciti.

Emidio Salomone, era stato arrestato in Danimarca nel villaggio di Frederikshavn nel gennaio del 2005, ma una decisione del Tribunale del Riesame di Roma aveva revocato l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip della capitale e l'uomo, tra molte polemiche, venne rimesso in libertà nel Paese Scandinavo.

Secondo la Direzione distrettuale antimafia della procura di Roma, il boss era a capo della banda della Magliana, l'organizzazione di stampo mafioso che venne sgominata all'inizio del novembre del 2004 in un blitz antimafia ad Ostia. Ma Salomone sfuggì al blitz che portò la polizia a sgominare l'organizzazione mafiosa che gestiva usura, estorsioni e aveva compiuto numerosi attentati.


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true