TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

4/6/2009

Ischia, rifiuti in mare: 5 arresti

Una sessantina le persone indagate

Inquinavano il mare di Ischia e Procida con grossi danni alla flora e alla fauna con rifiuti liquidi come acque di fogna bianche e nere, non depurate, e fanghi. Così i carabinieri del Noe e della compagnia di Ischia hanno posto ai domiciliari 5 persone, 3 all'obbligo di firma, e hanno indagato 60 albergatori. I militari dell'Arma parlano di un'associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti speciali pericolosi e non.

Operazione "Dirty Island"
Nell'inchiesta "Dirty Island", coordinata dal capitano Achille Sirignano dei carabinieri del Noe, il Nucleo operativo ecologico, di Napoli, sono finiti la società di smaltimento rifiuti dell'isola "Aragona servizi ecologia", che operava in subappalto per la multiservizi Evi, del tutto estranea alla vicenda, e sessanta albergatori di Ischia. Un'altra società, la "Unaterra s.a.s." era usata, di fatto, dall'organizzazione come intermediatrice per lo smaltimento dei rifiuti.

Gli arrestati
Le persone poste agli arresti domiciliari sono Lucia Pesce, socio amministratore della società “Aragona servizi ecologia”, Vincenzo Pesce, operaio della stessa azienda, Carolina Migliozzi, responsabile tecnico della “Aragona”, Giuseppe Di Lauro, chimico esterno della “Aragona” e Giuseppe Pesce, socio accomandatario della società “Uniterra”. Altre tre sono sottoposte all'obbligo di firma. I reati contestati sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di rifuti, falso ideologico in atto pubblico e attività di gestione di rifiuti non autorizzata. Il giudice ha disposto inoltre il sequestro preventivo della società "Aragona servizi ecologia", del laboratorio di analisi e di 4 autocarri utilizzati per le attività illecite.

Albergatori "complici"
Gli albergatori non avrebbero compilato il regolare formulario che certifica il prelievo di acque reflue da parte della "Aragona servizi" dalle vasche a tenuta stagna (di cui la gran parte degli alberghi isolani sono dotati non esistendo un vero e proprio sistema fognario provvisto di depuratori). Ma si sarebbero limitati ad una semplice bolla di fattura che permetteva alla società sotto accusa di prelevare le acque reflue dalle strutture ricettive e di scaricarle nei tombini adiacenti al mare. Così si sarebbero resi complici dell'attività criminosa della "Aragona servizi".

Rifiuti sversati nel terreno o a mare
Dalle indagini è emerso che la “Aragona servizi ecologia” non ha mai trasportato e smaltito gli scarichi di fogna e i rifiuti che le venivano affidati. Nei formulari i carabinieri hanno riscontrato solo un modesto movimento dei rifiuti che non corrisponde a quello prodotto dagli impianti fognari. Nella quasi totalità dei casi, la società reimmetteva a valle del sistema fognario e, da qui, direttamente a mare gli scarichi. In altri i fanghi di sedimentazione venivano smaltiti direttamente sul terreno, in un'area del comune di Ischia, di proprietà della stessa società che risparmiava del 50%  il costo dello smaltimento regolare.

Rifiuti ospedalieri mescolati a quelli comuni
I rifiuti liquidi provenienti dal centro dialisi dell'Asl Na/2, venivano trasportati e smaltiti utilizzando un codice diverso da quello appropriato e trasportati con un'unica cisterna miscelati ad altri rifiuti e con un unico certificato d'analisi.


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true