TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

28/1/2009

Roma, striscioni pro stupratore

Il giovane va in tv prima di abusi

Striscioni di solidarietà al giovane responsabile dello stupro di Capodanno a Roma, reo confesso, sono apparsi la notte scorsa a Fiumicino, centro vicino Roma dove risiede l'aggressore. "Davide: non importa ciò che dice la gente, sei innocente. Gli amici e le amiche", uno degli striscioni poi rimossi. Intanto, in un filmato di Studio Aperto, si vede il giovane, intervistato la sera dello stupro, che si prodiga in consigli per chi deve guidare.

"Chi parla male di te è perché non ti conosce". "Più verità meno bugie, Davide ti vogliamo bene". Queste le frasi che hanno suscitato polemiche e sdegno.

"Riteniamo gravissimo quanto accaduto durante la nottata", denuncia il Pdl di Fiumicino. "Ignoti hanno avuto il cattivo gusto di affiggere manifesti di solidarietà al giovane violentatore reo confesso, dimostrando un atteggiamento inqualificabile che rischia di sfociare in una celebrazione ignobile del branco e di sfregio morale ed umano".

"Quanto accaduto in questi ultimi giorni - si legge in una nota - non può lasciarci indifferenti come uomini, come genitori e tanto meno come persone impegnate nella politica. Quest'ultimo ruolo ci impone l'obbligo di intervenire per evitare di rimanere immobili di fronte alla deriva che sta portando ad uno scadimento dei basilari valori umani. Non possiamo che condannare in modo deciso sia atteggiamenti di processi sommari che facili ed offensive assoluzioni".

In tv prima degli abusi
"Dai, che stasera ci si diverte". Davide Franceschini lo aveva detto poche ore prima di stuprare la ragazza alla megafesta di Capodanno alla Fiera di Roma. Nell'intervista, raccolta casualmente da Studio Aperto nell'ambito di un servizio sui festeggiamenti di fine d'anno, Franceschini, ora agli arresti domiciliari accusato di violenza sessuale aggravata, indossa un cappello texano, canottiera nera e un grosso girocollo d'oro e mette in mostra un grande tatuaggio sull'avambraccio destro.

"Dai che nel 2009 c'è da divertirsi", dice il giovane ai microfoni di Studio Aperto, aggiungendo di preferire "luci strobo e musica tekno". Infine, si prodiga in consigli per chi deve guidare: "Mi raccomando, non bevete troppo se dovete mettervi in macchina".

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true