TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

4/1/2009

Caserta,arresti nel cast di Gomorra

Boss nel film e anche nella vita

Salvatore Fabbricino, Bernardino Terracciano e Giovanni Venosa: attori nel film anticamorra per eccellenza, "Gomorra", ma, prima ancora, braccia operative dei clan. L'ultimo arresto in ordine di tempo è stato quello di Giovanni Venosa che in Gomorra era un "capo zona". Nella vita reale faceva invece, secondo l'accusa, estorsioni a Casal di Principe. Prima di lui altri due attori-boss, Fabbricino e Terracciano, sono finiti in manette.

Venosa nel film condannò a morte due ragazzini troppo intraprendenti che volevano diventare camorristi senza prendere ordini da lui. Era tornato nel Casertano in permesso premio da una casa di lavoro del Nord Italia, per trascorrere le festività di fine anno. Ed invece ha preferito chiedere il pizzo, a soli due mesi da un altro arresto, quando fu definito "delinquente abituale".

Insieme a Marcello D'Angelo, altro pregiudicato della zona, con numerosi precedenti penali, Venosa aveva messo su un'attività estorsiva ai danni di commercianti della zona, costretti a versare la "rata di Natale" per le casse del clan.§

Prima di Venosa c'erano stati altri arresti, sempre tra gli attori di Gomorra. Uno è Salvatore Fabbricino. La sua seconda storia si consuma a Scampia, il quartiere delle "vele" e
della faida tra il clan Di Lauro e gli scissionisti, raccontata anche nel film. Fabbricino è uno dei tanti "guaglioni" di camorra che compaiono nelle scene girate proprio all'interno delle "vele". Nella realtà uno dei suoi fratelli è stato ammazzato proprio dalla faida ed un altro deve scontare 25 anni di carcere. A Scampia Fabbricino è comparso nelle telecamere di Matteo Garrone, regista di Gomorra ma anche in quelle dei carabinieri che per mesi hanno filmato i movimenti che avvenivano nelle piazze di spaccio del quartiere. Quelle immagini poi sono state fatte vedere al pentito Antonio Prestieri che ha indicato Fabbricino come suo "dipendente".  

In manette è finito anche Bernardino Terracciano, nel film "Zi Bernardino". In Gomorra era un boss della camorra, nella realtà è accusato di essere un appartenente al clan dei Casalesi: lo scorso ottobre fu tra i sette arrestati, affiliati e pregiudicati, ritenuti appartenenti al "gruppo di fuoco" dei Casalesi, capeggiato dal latitante Giuseppe Setola, già sfuggito più volte alla cattura da parte delle forze dell'ordine.

(Infophoto)
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true