TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

24/11/2008

Scuola crollata,"qualcuno pagherà"

Mamma Vito: "Risarcimento come Thyssen"

Dopo il dolore, la rabbia. Cinzia Scafidi, la mamma di Vito, il ragazzo morto al liceo Darwin di Rivoli, non si dà pace. "Qualcuno pagherà per quello che è successo - ha dichiarato la donna a La Stampa -. Ancora non so chi, ma se hanno risarcito i parenti delle vittime della ThyssenKrupp, anch'io ho il diritto di chiedere i danni. Non per amore del denaro, solo per ottenere giustizia. Coi soldi si può far bene a chi soffre".

Dopo la tragedia, Cinzia Scafidi è come un fiume in piena. "Vito non ci ha mai deluso: era un figlio d'oro, uno studente modello. Sempre bei voti, tanti crediti e nessun debito. La scuola era il suo lavoro ed è lì dentro che è morto a soli 17 anni. Qualcuno quindi dovrà rispondere di questo. La Provincia, lo Stato, non lo so. L'importante è che chi mi ha rubato il figlio paghi per quello che è successo. Altrimenti non è vero che la giustizia è uguale per tutti".

Per la donna, il paragone tra la scuola crollata e il rogo della Thyssen è immediato.  Ma non è una questione di denaro. "A me non interessano i soldi - spiega la mamma di Vito -. Io rivorrei indietro mio figlio, ma so che questo non è possibile. E allora che paghino: i soldi si possono sempre dare in beneficenza, si può aiutare qualcuno che soffre". La madre del 17enne morto sotto le macerie del liceo Darwin punta il dito contro le autorità e gli organi di controllo. "E' giusto che chi fa tanti sacrifici per studiare lo faccia in un ambiente sicuro. E quella maledetta scuola di certo non lo è".

Vito, a detta di tutti, era uno studente modello, che amava studiare a andare a scuola. "Gli piaceva studiare, si alzava alle 4 per prendere 7 o 8 alla interrogazioni - spiega la donna -. E gli piaceva anche l'edificio, il seminario, come tutti chiamavano il liceo, imponente quasi come un castello".

Dopo la tragedia, il blog del ragazzo è stato invaso da centinaia di messaggi d'affetto e, mentre a Torino è arrivato subito il ministro dell'Istruzione Gelmini, il presidente della Repubblica ha ribadito ancora una volta l'esigenza di una scuola sicura. "Il mio tesoro merita questo e altro, però al ministro e al presidente Napolitano chiedo di riaverlo al più presto - ha aggiunto la mamma di Vito - Voglio vestirlo io e tenere la sua bara aperta a casa, per godercelo nella nsotra intimità. Vogliamo tenerlo a casa fino al funerale".


Una fiaccolata per Vito
Si è tenuta davanti all'istituto scolastico "Darwin" di Rivoli la fiaccolata spontanea promossa per ricordare lo studente Vito Scafidi, morto sotto il crollo della controsoffittatura di un'aula. Alla manifestazione hanno partecipato tremila persone: semplici cittadini, genitori, studenti, e anche i familiari della vittima. In testa al corteo, partito da piazza Martiri, c'era il sindaco, Guido Tallone.

Una volta davanti alla scuola, la madre di Vito, la signora Cinzia, è stata portata via da un'auto della polizia a causa della ressa che si era creata intorno a lei. Qualcuno, involontariamente, l'ha colpita e così, per evitarle ulteriori affaticamenti (ha pianto per tutta la fiaccolata), è stato deciso di allontanarla. Con lei sono andati via il marito e la figlia Paola. Davanti al "Darwin" campeggia uno striscione: "Come possiamo crepare in fabbrica se ci ammazzate prima? Ciao Vito". Numerosi anche i mazzi di fiori.

 

Invia un commento


COMMENTI

27/11/08

giada

Ancora una volta, l'incuria dello stato o del governo, ha permesso che accadesse questo,nessuno lavora più con serieta e volontà siamo persone che purtroppo siamo solo pedine e siamo solo nelle loro mani, possiamo solo fare quello che dicono indipendentemente dal valore della nostra vita, corone gonfaloni ,visite di ministri, ma ripeto siamo solo pedine nelle loro mani, sono solo cose di prassi che non giustificano il fatto che tutto doveva essere fatto prima.

un abbraccio a te vito
27/11/08

lu

ciao vito,io non ti conoscevo..ma sei nel mio cuore...è come se ti conoscessi da sempre....so ke eri un grande tifoso della juve..anke io....ti avrei voluto conoscere..sei nel cuore di tutti noi studenti..sarai sempre nel mio cuore!spero ke tu riposa in pace..ciao vito!!!
26/11/08

marcello

ciao vito sn marcello anche se nn ti conosco ti farò una preghiera per farti riposare in pace. sapendolo all ultimo minuto io do le mie + sentite condoglianze alla tua famiglia
26/11/08

Michela

ciao vito, nn ti conoscevo ma mi avrebbe fatto tanto piacere visto come ti descrivono i tuoi amici, ho quindici anni e ogni volta che penso a te mi viene una stretta al cuore e mi viene da piangere e io come ho già detto non ti conoscevo quindi immagino il dolore della tua famiglia, dei tuoi compagni e dei tuoi amici... nella mia scuola in tuo onore lunedì siamo entrati tutti alla seconda ora... rimarrai sempre nei nostri cuori... ciao vito!!!!
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true