TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

18/9/2008

Le squillo: "Ci vestiremo da suore"

Milano,sfida alle norme antiadescamento

Provocazione delle squillo milanesi in vista dell'ordinanza antiadescamento del vicesindaco De Corato contro le prostitute di strada. "Ci vestiremo da suore, così i poliziotti arresteranno le ragazze discinte davanti alle discoteche o multeranno qualche moglie dall'audace décolleté", ha spiegato Pia Covre, segretaria del comitato per i diritti civili delle lucciole.

Dopo la discussa ordinanza del primo cittadino di Roma contro le prostitute, dunque, le squillo milanesi promettono battaglia per le vie della città. Una battaglia pacifica, fatta solo di escamotage e scappatoie, rivolta a dimostrare l'inadeguatezza dei nuovi provvedimenti antiadescamento. "L'idea di indossare il saio o abiti lunghi fino ai piedi ci è pervenuta da più parti per far fronte alle ordinanze che limitano persino la libertà di vestirsi - ha aggiunto Pia Covre a Il Corriere della Sera -. A Firenze, ad esempio, il sindaco ha vietato di passeggiare e noi stiamo pensando di andare su e giù in bicicletta".

Ma non è tutto qui. Chi ha alle spalle già qualche anno di "mestiere" ricorda infatti che la legge Merlin definisce prostituzione "qualsiasi attività che prevede atti sessuali prestati dietro pagamento, non solo monetario". "Con questa legge - attacca Nadia, 24 anni, romena di Timisoara - bisognerebbe arrestare tutte le donne che hanno fatto carriera andando a letto con chi conta, per non parlare della miriade di ragazzine che, per un provino in tv, darebbero via anche la madre".

A scanso di equivoci, in attesa che il ddl Carfagna diventi legge, molte prostitute si stanno organizando per aggirare le nuove ordinanze, ricevendo in casa. "E' questo il futuro del sesso a pagamento", spiega al Corriere Helena, bellissima escort argentina che passa da un attico all'altro, viaggiando tra Milano, Roma e Ibiza.

Invia un commento


COMMENTI

18/09/08

andrea

x gio: evidentemente perchè i lavori dignitosi che rendono abbastanza non si trovano.

prima di tutto bisognerebbe mettere queste ragazze nella condizione di non avere bisogno di prostituirsi, impossbilitati a fare questo, almeno rendere questo lavoro tutelato ( e tassato), instaurare le multe è come guadagnarci sopra senza tutelare le ragazze, ed è un gioco sporco da parte del governo secondo me.
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true