TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

6/5/2008

Bestie Satana,condanne confermate

Cassazione le rende definitive

La Corte di Cassazione ha reso definitive le condanne inflitte ai cinque appartenenti alle cosiddette Bestie di Satana. In particolare confermato il doppio ergastolo per Nicola Sapone, e l'ergastolo a Paolo Leoni. Confermate altresì le condanne ad Eros Monterosso (27 anni e 3 mesi), a Marco Zampollo (29 anni e 3 mesi) e ad Elisabetta Ballarin (23 anni). Si chiude così il primo troncone d'indagine sugli omicidi della setta.

In particolare, la Prima sezione penale di piazza Cavour ha confermato integralmente la sentenza emessa in secondo grado dalla Corte d'assise d'appello di Milano, il 15 maggio 2007, che aveva inasprito le pene emesse al termine del processo di primo grado dalla Corte d'assise di Busto Arsizio. Nel dettaglio, la Cassazione ha convalidato il doppio ergastolo e i tre anni di isolamento per il 'leader' della setta, Nicola Sapone, l'ergastolo con nove mesi di isolamento per Paolo Leoni (in primo grado aveva avuto 26 anni), 29 anni e tre mesi per Marco Zampollo (in primo grado aveva avuto 26 anni), 27 anni e tre mesi per Eros Monterosso (in primo grado aveva avuto 24 anni).

Confermata anche la condanna a 23 anni per Elisabetta Ballarin, l'unica ad aver ricevuto in appello uno sconto di pena di un anno e quattro mesi. Stamani, nella sua requisitoria, il sostituto procuratore generale della Cassazione, Antonello Mura, aveva chiesto che i ricorsi delle 'Bestie di Satana' venissero rigettati, come è avvenuto. Il collegio di piazza Cavour è stato presieduto da Saverio Chieffi.

Il padre della vittima: "Giustizia è fatta"
"Adesso l'emozione è troppo forte, io ci ho creduto fino in fondo e l'applicazione della giustizia è avvenuta, non si può dire che in questo caso non abbia fatto il suo corso". Così Michele Tollis, padre di Fabio, uno dei ragazzi uccisi dalle cosiddette 'Bestie di Satana', commenta la decisione dei giudici di Cassazione. "In questo momento - ha detto Tollis subito dopo la lettura della sentenza, alla quale ha assistito - mi vengono in mente anche i loro familiari: per una serata di follia questi ragazzi hanno scaraventato all'inferno un sacco di gente". Michele Tollis, poi, non ha dimenticato gli inquirenti che si sono occupati di questo caso e che hanno fatto luce sulla morte di suo figlio: "Tutti i miei ringraziamenti vanno al procuratore di Busto Arsizio, alla Giustizia in generale che ha riconosciuto le responsabilita' con il mio aiuto e le loro indagini e ringrazio i Carabinieri di Varese".

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true