FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Varese,uccide moglie dopo lite

Colpita al collo con una coltellata

Tragica conclusione di una lite in famiglia all'ora di cena nel Varesotto: un pensionato di 68 anni, dopo un diverbio con la moglie, ha preso un coltello e ha colpito la donna al collo uccidendola.

L'uomo ha poi chiamato i carabinieri. Quando sono arrivati i soccorsi per la vittima, una 66enne, non c'era più nulla da fare. Il marito è stato arrestato per omicidio volontario e rinchiuso in carcere.

Il corpo della vittima è stato trasportato all'obitorio per l'autopsia.  Agli investigatori che in caserma hanno chiesto all'uomo che cosa fosse successo, il pensionato non ha saputo rispondere: l'uxoricida, descritto da tutti come una persona tranquilla, è apparso in stato confusionale. Non ha saputo neppure spiegare come sia nato il tragico litigio.

Ex muratore, l'uomo era in cucina insieme alla moglie quando è stato preso da raptus omicida al termine di una discussione. Lui stesso è rimasto sconvolto dal suo gesto tanto da chiamare una delle sue sorelle che abita nel vicino centro di Nizzolina e dire al telefono. La sorella ha cercato di sapere da lui che cosa fosse successo e non riuscendo a ottenere informazioni ha dato l'allarme. I carabinieri lo hanno trovato seduto in cucina, vicino al corpo della moglie, a terra ormai priva di vita. I militari sono arrivati insieme ai barellieri del 118. L'uxoricida senza dire una parola ha indicato al capitano della compagnia di Saronno il coltello da cucina, ha ammesso di essere stato lui a colpire a morte la donna, ha parlato di una lite generica ma senza riuscire a fornire ulteriori particolari.

I due non avevano figli ed erano sposati da 43 anni. Vivevano in una villetta decorosa e non avevano apparentemente problemi economici: una vita normale di una coppia definita da tutti cordiale, che nessuno ha mai visto litigare. Un omicidio inspiegabile sul quale indaga il sostituto procuratore Luca Gaglio, che ha già ordinato l'autopsia sul corpo della donna.