TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

31/10/2007

Niente posto in ospedale, muore

Calabria, vittima un bimbo di 12 anni

Un ragazzino di Scido (RC), di soli 12 anni, è morto perché non è stata trovata una sala per operarlo in tutti gli ospedali della Calabria. L'adolescente è caduto da una giostra battendo violentemente la testa sei giorni fa; prima di essere ricoverato sono passate però diverse ore perché in nessun nosocomio della regione era disponibile una sala operatoria dove curarlo. I genitori del ragazzo hanno presentato denuncia: indagati tre medici.

La vicenda è raccontata da "Il Quotidiano della Calabria", che ha raccolto la testimonianza del padre che ha dato l'autorizzazione all'espianto degli organi del figlio, morto dopo quattro giorni di coma. F.S, dopo la caduta, viene trasportato a Polistena, dove i medici gli eseguono la Tac e scoprono un ematoma che comprime il tronco celebrale. Serve immediatamente un intervento chirurgico.

I precedenti

Agli ospedali Riuniti di Reggio Calabria (40 minuti da Polistena) il ragazzo arriva dopo le 21. "Mio figlio - denuncia il padre al quotidiano - è rimasto tre ore a Polistena senza che nessuno gli facesse nulla e senza che si trovasse un'ambulanza. Non si trovava un mezzo per trasportare mio figlio e non si trovava un posto né a Reggio, né a Catanzaro né a Cosenza. Poi si è liberato un posto ai Riuniti di Reggio Calabria". A questo punto si accende una speranza nei genitori. Ma la sala operatoria non è stata disponibile prima dell'una di notte.

Il cuore del ragazzo, che da un paio di anni prendeva farmaci, non ha retto. Il fegato e un rene sono stati già trapiantati a Palermo ed un altro rene a Roma. Lo sfogo dei genitori: "Vogliamo che il sacrificio di nostro figlio non sia vano. Vogliamo che chi ha sbagliato paghi".

Tre i medici sotto inchiesta
Nell'inchiesta avviata dalla Procura di Palmi risultano esserci tre medici dell'ospedale di Polistena iscritti nel registro degli indagati. Ai tre medici, che hanno avuto in cura il dodicenne, infatti, è stato notificato un avviso di accertamento tecnico irripetibile. Il provvedimento è stato notificato in modo da consentire ai medici di nominarsi eventuali consulenti tecnici di parte che potranno partecipare all'autopsia che è attualmente in corso. Dalla Procura di Palmi viene evidenziato che "l'avviso di accertamento tecnico irripetibile è un atto dovuto ed è a garanzia delle persone che lo hanno ricevuto". L'inchiesta è condotta dal sostituto procuratore della Repubblica di Palmi, Francesco Tedesco.

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true