ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
19/6/2006

Savoia, la disgrazia di Cavallo

Nel '78 uccisione di un 19enne tedesco

Uno sparo nella notte tra il 17 e il 18 agosto 1978. Una pallottola che spezza l'arteria del giovane tedesco Dirk Hamer, che dorme a bordo di uno yacht ancorato nella baia di Cavallo, l'isola tra Corsica e Sardegna. L'arma è un Winchester M1 per la caccia agli elefanti e appartiene a Vittorio Emanuele di Savoia, all'epoca 41enne. Dirk muore dopo 111 giorni di sofferenza. Per il principe, 50 giorni di carcere ad Ajaccio e l'assoluzione, 13 anni dopo.

Una tragedia avvolta ancora nel mistero. Il principale imputato della vicenda, Vittorio Emanuele di Savoia, solo il 18 novembre 1991 si libera dai fantasmi di quella notte. La Corte D'Assisi di Parigi, 13 anni dopo i fatti, in uno dei processi più lunghi nella storia della giustizia francese, lo assolve e lo condanna a sei mesi con la condizionale per porto abusivo di armi da fuoco. Ignoto il nome di chi ferì mortalmente Dirk Hamer, in vacanza sull'Isola di Cavallo con la sorella Birgit, miss Germania 1976.

Il ferimento di Hamer è la conseguenza di una lite che si consuma nelle acque della baia, alle tre di quella notte d'agosto, tra il medico romano Nicky Pende, ex compagno di Stefania Sandrelli, e l'erede di Casa Savoia. Quest'ultimo, armato di fucile, si era avvicinato al Coke, il motoscafo di Pende, per riprendersi lo Zodiac, il canotto del figlio Emanuele Filiberto, usato senza permesso dal medico e dai suoi amici. Da qui nasce la discussione. Ed è durante l'acceso diverbio tra i due che partono dei colpi d'arma da fuoco. Il giovane studente tedesco, Dirk Hamer, 19 anni, che dormiva sullo scafo ormeggiato nella baia di Cavallo vicino al Coke, viene raggiunto da una pallottola.

Sulla dinamica dei fatti, le versioni dei due litiganti sono contrastanti. La verità non verrà mai accertata. Per l'accusa il proiettile che per errore colpì Dirk alla gamba partì dal fucile del principe. Per il Savoia quella notte a sparare furono altre armi, oltre la sua. Nel corso delle indagini fu impossibile risalire all'arma da cui partì il colpo, analizzando lo spezzone di pallottola recuperato nelle carni del 19enne. Per questi, quattro mesi di atroci sofferenze, tredici interventi e l'amputazione dell'arto destro.

Dirk alla fine si spegne nel suo letto d'ospedale ad Heidelberg, in Germania. Per questa storia il principe finisce dietro le sbarre: subito dopo l'incidente viene portato nel carcere-fortezza di Ajaccio. Ne esce 50 giorni dopo. Nel 1991, la sentenza di Parigi.

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true