FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Abruzzo,il governatore Chiodi fece assumere la sorella dell'amante

Il presidente è accusato, insieme con altri 24 tra consiglieri e assessori, di truffa, peculato e falso nell'ambito dell'indagine sui rimborsi spese In Regione. Si sarebbe fatto rimborsare anche una notte in un hotel con l'amante

- Nuovi guai per il governatore della Regione Abruzzo, Giovanni Chiodi. Secondo La Repubblica, avrebbe fatto assumere la sorella dell'amante per un incarico pubblico, a tempo determinato, come addetta alla segreteria dell'assessorato al Personale. Chiodi è accusato, insieme con altri 24 tra consiglieri e assessori, di truffa, peculato e falso nell'ambito dell'indagine sui rimborsi spese, tra cui quelle per una notte in hotel con l'amante.

Il periodo sotto la lente degli investigatori va dal 2009 al 2012. La Procura di Pescara contesta spese indebite per 80mila euro, tra cui biglietti aerei in business class pagati ai parenti, hotel di lusso senza motivazioni o camere pagate per più persone mentre si era soli in missioni e pranzi luculliani.

Chiodi ha sempre respinto le accuse, anche quelle di aver affidato alla sua amante, dopo la famosa notte in albergo, i fondi (un milione e mezzo di euro) del terremoto a L'Aquila per ricostruire in città un centro anti-violenza. La donna, in qualità di consigliera alle Pari opportunità, secondo le norme avrebbe dovuto però occuparsi delle discriminazioni nel mondo del lavoro e non di ricostruzioni edili. "Non ho mai causato danno alla Regione Abruzzo", ha dichiarato Chiodi.

TAG:
Giovanni Chiodi
Abruzzo