ULTIMISSIMA SPORT 08:01

SOMALIA, PIRATI RILASCIANO MARINAI

- Liberata pertroliera sudcoreana

Pubblicità
17/7/2007

Ranieri: Chiellini ha sbagliato

Il tecnico a muso duro col difensore

di Balzarini-Omini

E' il momento di chiarire, e subito. La nuova Juve è al lavoro, in un clima di grandi entusiasmi. Claudio Ranieri è il più felice nel recepire quest'aria di euforia collettiva: tifosi, società e calciatori. Non tutti però. C'è Chiellini che si lamenta, chiede spazio e qualcos'altro. C'è il contratto di Del Piero, da ridiscutere: che sia un tormento. C'è Cannavaro che riparte alla carica: per rientrare in bianconero. E allora ecco Ranieri che risponde a tutto e tutti. Coi toni dovuti

Severo con Chiellini. "Ha parlato a quel modo, e ha sbagliato comportandosi come un bambino. E' un bravo ragazzo, un bravo calciatore ricco di entusiasmo e voglia di fare. Ma c'era bisogno di dire certe cose? Dico: doveva venire qui, a parlare prima con me, gli avrei detto qualcosa, gli avrei dato qualche consiglio. Chiellini è il capitano dell'Under 21, voglio capire se vuole essere anche il capitano della Juventus...  Così gli dico: c'è già Del Piero in quei panni. Stia calmo e lavori. I problemi li sappiamo risolvere".

Cauto con Del Piero: "Il contratto? Credete a me, non esiste un problema, anzi: non esiste il problema. Del Piero in questo momento deve recuperare da un infortunio e capisco quanto sia difficile stare lì, a lavorare in disparte, mentre gli altri corrono, giocano, si divertono. La discussione sul nuovo contratto ci può essere, ma senza intaccare il suo e il nostrro buonumore".

Deciso con Cannavaro: "La società ha già espresso il suo parere, che è no. Io ribadisco il mio: no. Cannavaro è Pallone d'oro, è campione del Mondo, la scorsa estate ha fatto la sua scelta andando a giocare nel club più famoso del mondo, e dunque la decisione è stata presa. Così come noi l'abbiamo presa".

Più chiaro di così.