TG COM

!! AVVISO !! Se non vedi la grafica probabilmente stai usando un browser che non supporta gli standards web, hai comunque la piena accessibilita' ai contenuti di questo sito

14/1/2003

La Brigata Alpina Taurinense

Nascita dell'UnitÓ specializzata

La Brigata Alpina Taurinense Ŕ una delle Grandi UnitÓ specializzate per il combattimento in montagna che la Forza Armata annovera fra le sue fila. Prima fra le unitÓ da montagna ad essere alimentata con volontari, Ŕ stata impiegata all'estero unitariamente o per aliquote. Costituisce la componente terrestre italiana della Forza Mobile Alleata Terrestre (Allied Mobile Force - Land).

Alpini in missione

Dislocata in Piemonte, si compone di tre reggimenti d'arma base, uno d'artiglieria, il reparto comando ed un battaglione logistico. La Brigata Alpina Taurinense discende dal I Raggruppamento Alpino, costituito a Torino in forza della legge 7 gennaio 1923. L'ordinamento dell' 11 marzo 1926 determina la costituzione della I Brigata Alpina nella quale sono inseriti i Reggimenti I, II, III e IV Alpini e I Artiglieria da Montagna. Nel 1934 il comando della brigata assume il nome di Comando Superiore Alpino, al quale nello stesso anno Ŕ stato attribuito l'appellativo di Taurinense.

Il 10 settembre dell'anno successivo viene formata la Divisione alpina "Taurinense" strutturata su III e IV Reggimento Alpini eI Reggimento Artiglieria alpina. La Divisione opera inizialmente alla fronte occidentale alpina, quindi resta in Italia e nel 1942 viene dislocata in Montenegro (Jugoslavia) dove opera nel 1942-43. Sciolta in Montenegro nel dicembre dell'anno 1943, i superstiti sono inquadrati nella Divisione Italiana Partigiana "Garibaldi". Ricostituita a Torino il 15 aprile 1952, la Brigata Alpina "Taurinense" ha in organico i Reggimenti IV Alpini e I Artiglieria da Montagna, una Compagnia Mista Genio (che si scinde poi in Compagnia Genio Pionieri e Compagnia Collegamenti) ed un Plotone Comando.


Alcuni reparti operativi della Brigata danno vita ad un contigente a disposizione della forza mobile delle forze alleate in Europa, che partecipa periodicamente a particolari attivitÓ addestrative al fianco di altre unitÓ Nato, con la denominazione di "Gruppo Tattico Aviotrasportabile". Con la ristrutturazione dell'Esercito, l'ottobre 1975 l'organico della grande unitÓ Ŕ modificato e comprende: il reparto Comando e Trasmissioni, Battaglioni Alpini "Susa" e "Saluzzo", Gruppi Artiglieria da Montagna "Aosta" e "Pinerolo", (eredi del primo, secondo, terzo e quarto reggimento) una Compagnia Controcarri, una Compagnia Genio Pionieri, il Raggruppamento Servizi che sciolto il 1░ dicembre 1975 Ŕ sostituito dal Battaglione Logistico "Taurinense". Dispone inoltre del Battaglione Alpini "Mondový" (giÓ Battaglione Addestramento Reclute "Cuneense") quale reparto addestrativo, e di un Reparto Aviazione leggera.

Brigata alpina taurinense

Quest'ultima unitÓ, costituita nel 1958, il 31 gennaio 1976 diviene IV Squadrone Elicotteri da Ricognizione ed Ŕ trasferito al IV Raggruppamento Aviazione Leggera dell'Esercito "Altair" di Bolzano. Dal 1░ giugno 1978 la Brigata assume alle dipendenze un Reparto di SanitÓ Aviotrasportabile che Ŕ in grado di essere prontamente impiegabile in caso di calamitÓ naturali e pu˛ inoltre costituire unitÓ sanitarie sia per la Brigata sia per i reparti della Forza Mobile Alleata del Centro Europa.


Il contingente a disposizione della Forza Mobile delle Forze Alleate in Europa, dal 1░ gennaio 1986 assume la denominazione di "Cuneense" e nel suo organico sono inseriti reparti delle varie Armi e dei Servizi. Sempre nel 1986, dal 30 settembre la Compagnia Genio Pionieri diviene Compagnia Genio Guastatori. Modifiche organiche hanno luogo a partire dal 1991 in vista di un nuovo ordinamento per la Forza Armata: il 23 marzo viene soppresso il Gruppo Artiglieria da Montagna Pinerolo ed il 14 settembre il Gruppo Aosta assume, in via sperimentale, una nuova configurazione ed il nome di Reggimento Artiglieria da Montagna Aosta; la trasformazione viene sancita il 19 settembre 1992 con la ricostituzione del I Reggimento Artiglieria da Montagna. Nel 1992 viene ricostituito il II Reggimento Alpini (base Battaglione "Saluzzo") ed Ŕ soppressa la Compagnia Controcarri; infine nell'ottobre 1993 Ŕ nuovamente in vita il III Reggimento Alpini (base Battaglione "Susa") e la Brigata comprende: Reparto Comando e Supporti Tattici; Reggimenti Alpini II e III; I Reggimento Artiglieria da Montagna; Battaglione Mondový; Battaglione Logistico Taurinense.

La Taurinense partecipa a varie missioni; dal 14 luglio al 24 agosto 1992 la Brigata partecipa in Sardegna, nella zona di Nuoro all'operazione Forza Paris.

Alcuni reparti sono impegnati dal febbraio 1993 al novembre 1994, inquadrati nel contingente Albatros, per l'intervento umanitario dell'Onu in Mozambico nell'ambito della Missione Onumoz. Per il comportamento tenuto dal personale del Reparto di SanitÓ, allo stesso viene tributato un Encomio Solenne da parte del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito.

La brigata interviene ancora, nel corso del 1994, in Sicilia dal 10 marzo al 20 giugno per l'operazione Vespri Siciliani, in concorso al controllo del territorio, ed in Piemonte in novembre nelle zone colpite da violenta alluvione. La brigata ed i suoi reggimenti sono stati impiegati a pi¨ riprese in Bosnia con la Sfor e in Kosovo con Kfor.