FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Viaggiare low cost, la passione degli italiani

Tra le mete preferite Tokyo e Los Angeles. Sempre molto gettonate New York, Miami e Dubai

I nostri connazionali tra i primi in Europa a ricorrere a voli economici per tratte lunghe. Nel 2017 il trend cresce del 16%. Giappone e USA tra le destinazioni con maggiore crescita di viaggiatori italiani per il 2018. Nel 2017 in Europa aumenta la durata delle vacanze e si prenota sempre più da smartphone.

Il volo low cost, una passione degli italiani

E’ questo uno dei dati più interessanti emersi dallo studio dell’“European Traveller Insight Report” condotta da eDreams ODIGEO: il 2017 è stato anche l’anno che ha visto le compagnie low cost ritagliarsi uno spazio sempre più consistente nel segmento di mercato delle tratte ad ampio raggio, tanto da far registrare un incremento rispetto al 2016 del 29% sulle prenotazioni di voli intercontinentali da parte degli europei.

Lunghi viaggi a minor costo - Gli italiani sono quindi tra i primi in Europa ad avvalersi di vettori low cost per voli lunghi, con un aumento del 16% rispetto al 2016 nel numero di viaggiatori che utilizzano questa tipologia di trasporti. La competitività del mercato ha innescato un abbassamento di prezzi che ha reso più accessibili destinazioni lontane. In particolare, gli Stati Uniti hanno visto diminuire sensibilmente i costi delle tratte transatlantiche: Miami e Los Angeles hanno perso, infatti, rispettivamente il 12% e il 17% nel prezzo dei biglietti.

Tokyo e Losa Angeles le più gettonate - Questa importante novità ha influenzato anche la classifica delle mete con miglior prospettiva di crescita per il 2018: i nostri connazionali, infatti, inseriscono ai tre primi posti di questo ranking due città raggiungibili con voli a lungo raggio: Tokyo con un +517% di prenotazioni al primo posto e Los Angeles con un +298% al terzo. Considerando, invece, la speciale classifica delle destinazioni a lungo raggio con un maggiore aumento di viaggiatori italiani per il 2018*, si scopre che queste due città sono seguite da New York (+ 97%), Miami (+92%) e Dubai (+91%).

Roma piace agli europei, ma anche Milano…- Per quanto riguarda l’Italia, invece, il nostro patrimonio culturale attira l’interesse turistico di tutta Europa: Roma si posiziona al sesto posto della top ten delle località più amate dai viaggiatori europei di quest’anno, confermandosi un grande classico del turismo internazionale. Interessanti sono anche i dati che riguardano Napoli che vedrà una forte crescita nel 2018 di viaggiatori provenienti dal Regno Unito (+192%) e Milano che, invece, accoglierà nel prossimo anno flussi di turisti dalla Svezia (+233%). Queste tre città insieme a Cagliari, Catania e Palermo le ritroviamo anche tra le destinazioni più amate dagli abitanti della Penisola nel 2017.

Le new entry del turismo europeo - La ricerca evidenzia, inoltre, l’affermarsi di nuove destinazioni turistiche, scoperte dai viaggiatori grazie ai collegamenti convenienti delle compagnie economiche. È così che luoghi come l’Isola di Terceira nelle Azzorre, Podgorica in Montenegro, Danzica (Polonia) e Salisburgo (Austria) risultano tra le località che hanno subito un grosso incremento di visitatori nel 2017 ed entrano in concorrenza con i classici del turismo europeo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali