FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Viaggi all’estero? Le 10 città più convenienti del mondo

In Europa Bucarest al primo posto; Bangkok è la più conveniente in Asia. Rio de Janeiro primeggia in America.

Dove andrò in vacanza? Una domanda che tormenta dolcemente gli italiani, soprattutto quelli che vogliono recarsi all’estero. Una questione che riguarda la bellezza del luogo, i divertimenti, il paesaggio ma anche i costi che si dovranno affrontare.

Viaggiare al risparmio: 10 destinazioni convenienti

Il motore di ricerca di viaggi Kayak.it ha effettuato un’indagine per scoprire quali siano le mete più convenienti in cui trascorrere una settimana lontano da casa. La formula della vacanza perfetta prende in considerazione i costi di un volo di andata e ritorno, il soggiorno in hotel a 4 stelle e il noleggio auto (classe economica), permettendo così di individuare le destinazioni più economiche in Europa e nel mondo. Ecco i risultati.

Le destinazioni europee più convenienti - Bucarest, in vetta alla classifica, è la meta più economica in assoluto per i viaggi durante l’estate 2017: per una settimana di vacanza, comprensiva di voli, soggiorno in hotel a 4 stelle, pasti, ingressi ai musei e shopping di souvenir, sono sufficienti 791 €. Nonostante i voli abbiano un costo maggiore rispetto a quelli per le città che occupano la seconda e terza posizione, nel complesso il prezzo totale risulta decisamente vantaggioso: i pasti e gli ingressi ai musei sono, in particolare, le aree che offrono il maggior risparmio.

Al secondo posto Praga - Per trascorrere una settimana nella splendida capitale ceca bastano poco più di 800 €. Sul terzo gradino del podio sale Siviglia con 899 € totali, mentre Valencia e Salonicco chiudono la top 5 delle città più economiche per l’estate 2017: entrambe mete perfette per chi desidera unire la visita della città a lunghi pomeriggi in spiaggia. A far lievitare i costi di una vacanza nella città greca sono, in particolare, i voli e il noleggio di un’auto, più elevati rispetto alle altre mete. Tuttavia, Salonicco si distingue per i pasti dai prezzi convenienti.

Le destinazioni asiatiche veramente economiche - Gli amanti delle vacanze “a lungo raggio” possono optare per l’Asia: il podio, infatti, è dominato da Thailandia, Malesia e Indonesia. È Bangkok, in particolare, a sbaragliare la concorrenza: con 1.225 € permette di trascorrere una settimana comprensiva di hotel 4 stelle, noleggio auto e altri servizi immancabili durante una vacanza, tra cui pasti, drink e ingressi ai musei. Anche i prezzi dei voli sono piuttosto contenuti, così come quelli della sistemazione in albergo, ma a spiccare sono soprattutto le spese modiche per pranzi e cene. Kuala Lumpur, in seconda posizione, è la città che offre un soggiorno in hotel 4 stelle al prezzo più conveniente, mentre a Denpasar si risparmia maggiormente sui cocktail.

Le destinazioni americane più a buon prezzo - I viaggiatori che preferiscono viaggiare verso ovest possono puntare su Brasile e Repubblica Dominicana, rispettivamente al quarto e quinto posto della classifica delle mete più convenienti. Rio de Janeiro si conferma destinazione più economica per le vacanze on the road, dal momento che bastano 118 € per noleggiare un’auto per un’intera settimana, mentre raggiungere Punta Cana risulta meno dispendioso (429 €) rispetto alle altre città.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali