FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

On the road: tredici strade davvero pazzesche

Tortuose, ardite, impegnative o semplicemente bellissime: vale la pena percorrerle almeno una volta nella vita

La strada è un luogo emblematico che porta immediatamente con sé l’idea di viaggio, di spostamento, di distanza da percorrere e da colmare. Non tutte le strade sono uguali: ai quattro angoli del mondo ce ne sono alcune davvero particolati, magari ostiche e pericolose, oppure panoramiche o ancora semplicemente affascinanti. Ne abbiamo scelte tredici, tra le più “pazzesche” del pianeta.

Le strade più pazze del mondo

DALTON HIGHWAY – ALASKA – Una strada infinita che si snoda… nel nulla. Per oltre seicento chilometri a perdita d’occhio non si trova traccia di insediamenti umani. Nei pressi, infatti, ci sono solo tre villaggi, abitati da poche decine di persone. La strada però, costruita nel 1974 in appena cinque mesi come via di appoggio per la costruzione del Trans-Alaska Pipeline System (l'oleodotto transalascano), è piuttosto trafficata.

VALLEY OF FIRE ROAD - NEVADA – USA  - Una strada da non perdere per chi ama il colore rosso e i panorami selvaggi. Il tracciato si snoda tra le rocce color sangue che costellano la regione e si tingono di colori ancora più accesi al momento del tramonto.

OVERSEAS HIGHWAY – FLORIDA – USA - Il suo nome significa, letteralmente, Autostrada d’Oltreoceno e collega con un tracciato di 205,2 chilometri le diverse isolette dell’arcipelago Florida Keys dello Stato della Florida, tra l’Oceano atlantico e il Golfo del Messico. Costruita sui resti di un’antica ferrovia, la strada si protende sul mare, tra acque cristalline, sabbia bianca e le piccole graziose isole.

HANA HIGHWAY – HAWAII - La strada si sviluppa lungo la costa a Nord-orientale di Maui ed è considerata una delle più scenografiche del mondo, con le sue oltre 600 curve e 54 ponti. Per percorrerla occorre però armarsi di buona volontà: non ci sono gallerie e il percorso è tortuoso e tutto curve: è un itinerario da percorrere in lentezza, godendosi il panorama. Lungo la via si possono ammirare foreste pluviali, cascate e, naturalmente, l’oceano.

YUNGAS ROAD – BOLIVIA – Ha il soprannome “strada della morte” e se lo merita a pieno titolo. La strada, costruita su un’antica mulattiera, è ripida e priva di parapetti persino nei tratti con gli strapiombi più scoscesi. Inutile dire che gli incidenti sono numerosi e spesso letali.

TIANMEN MOUNTAIN ROAD - CINA – Si trova sulla montagna che porta lo stesso nome, all’interno dell’omonimo parco naturale, nella provincia dell’ Hunan. Porta alla sommità del monte, lungo 11 spettacolari chilometri di curve e tornanti infernali: per chi non se la sentisse di affrontarli, l’alternativa è salire con una teleferica.

STRADA DEL KARAKORUM - CINA - PAKISTAN - E' la strada asfaltata internazionale più alta del mondo: si snoda infatti attraverso la catena montuosa del Karakorum, valicando il passo Khunjerab a un'altitudine di 4.693 metri, e collegala Cina al Pakistan. E' stata completata nel 1978, dopo circa 20 anni di lavori.

GREAT OCEAN ROAD - AUSTRALIA - La strada si snoda a fianco dell’oceano sulla costa Sud-orientale del continente, per 243 chilometri ad alto tasso di spettacolarità tra paesaggi davvero straordinari. Ad esempio c’è la vista sui famosi “12 Apostoli”, dodici scogli maestosi che si ergono tra le onde dell’Oceano.

TROLLSTIGEN – NORVEGIA – Trasferendoci in Europa, non si può non menzionare questa strada spettacolare con curve a dir poco estreme e con la cascata Stigfossen che la interseca nella sua discesa sul fianco della montagna. Chi ha il coraggio di affrontarla viene ricompensato da panorami mozzafiato e adrenalina allo stato puro.

ATLANTERHAVSVEIEN – NORVEGIA - Ecco un’altra strada speciale, una vera e propria striscia di cemento protesa sull’acqua tra otto isolette. In questo caso il fascino dell’itinerario viene dalle prospettive bizzarre create dai ponti sui quali è costruita.

COL DI TURINI - FRANCIA – La strada si snoda attraverso i boschi delle Alpi Marittime, non lontano da Montecarlo: nota soprattutto ai piloti di rally e ai ciclisti agonisti (ha ospitato le tappe del Tour de France), la strada copre un dislivello che va dal livello del mare ai 1600 metri ed è una delle più scenografiche d'Europa.

PASSO DELLO STELVIO – ITALIA - Anche il Bel Paese possiede alcune strade molto spettacolari. Ad esempio la via di accesso al Passo dello Stelvio, con le sue 48 curve a gomito, è conosciuta in tutto il mondo. Su questo tornanti spettacolari si snoda una delle tappe più dure ed iconiche del Giro d’Italia.

GARDESANA - ITALIA – Collega Cremona a Trento: il tratto che costeggia il Lago di Garda, tra Gargnano e Riva del Garda, si snoda tra gallerie scavate nella roccia e panorami a strapiombo sul lago. Durante la seconda guerra mondiale questi tunnel stradali sono stati utilizzati anche per nascondere alcune fabbriche di armi, in modo da proteggerle in caso di attacco nemico. Nel 2008 la strada è stata lo scenario dell'inseguimento iniziale nel film “Agente 007 - Quantum of Solace”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali