FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Dieci magnifici giardini all’inglese

L’amore per la natura è una caratteristica tutta britannica. Dai fiori sulla finestra di casa a parchi patrimonio Unesco

Londra, Edimburgo, Liverpool, Bristol: alla Gran Bretagna si abbinano generalmente immagini di grandi città o addirittura vivacissime metropoli. Ma gli inglesi sono anche noti per il loro amore per la natura e in particolare per i fiori e per i giardini, per i quali hanno inventato addirittura uno stile. Il giardino all’inglese. Alcuni sono spettacolari: eccone dieci.

Lʼamore inglese per i fiori: 10 giardini da vedere

Blenheim Palace, Oxfordshire, sud est d’Inghilterra - Blenheim Palace è una fantastica attrazione tutto l’anno, ma nei mesi di aprile e maggio il parco e i giardini di questo palazzo, Sito Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO si trasformano in una celebrazione alla vita che rinasce dopo il rigido inverno. Ad aprile tappeti di brillanti giunchiglie, e profumati alberi di ciliegio stuzzicano vista e olfatto, e a maggio è un incanto passeggiare nel bosco costellato di delicate campanule.

Trentham Estate & Gardens, Staffordshire, Inghilterra Centrale - I pluripremiati giardini di Trentham Estate, progettati dal leggendario architetto di Giardini Capability Brown, fanno da cornice alla maestosa dimora Trantham Hall.I Giardini sono visitabili tutto l’anno, ma è in primavera che i prati si ricoprono di 60,000 narcisi dorati, e nei boschi sbocciano le campanule. Oltre ai giardini, i visitatori possono ritrovare un vero contatto con la natura camminando a piedi nudi lungo la barefoot walk, fare un gita in barca nel lago, o salire a bordo di un treno in miniatura.

Mount Stewart, County Down, Irlanda del Nord - La primavera è un momento speciale per visitare Mount Stewart e i suoi tanti giardini, dove I visitatori vengono accolti da distese di fiori di bosco, tra cui primula e campanule, e una straordinaria varietàdi piante. I giardini di questa dimora ottocentesca del National Trust includono diverse tipologie, tra cui un imponente giardino in stile italiano. Mont Stewart ospita anche il raro scoiattolo rosso, che adulti e bambini possono incontrare durante una passeggiata.

Arley Hall & Gardens, Cheshire - Si può facilmente capire come mai la dimora storica Arley Hall e i suoi famosi Giardini siano stati scelti dalla Disney per Evermoor:  sembrano infatti usciti da un libro di storie di fate e elfi. In primavera, vi fioriscono centinaia di tulipani e giunchiglie, e non c’è occasione migliore per trarre ispirazione per il proprio giardino della Arley's sping plant fair, evento che si tiene in aprile (date del 2017 da confermare).

Blickling Hall, Norfolk, est d’Inghilterra - Maggio è il periodo migliore per visitare il giardino di una delle più importanti dimore giacobite d’Inghilterra,Blickling Hall. Sarete accolti da narcisi, azaleee, rododendri, gliecini e peonie . E se seguirete i sentieri tortuosi attraverso il grande bosco, troverete  tappeti di campanule. C'è anche un giardino segreto, luogo ideale per ritagliarsi un momento di tranquillità e ascoltare i cori primaverili degli uccelli.

Bodnant Garden, Conwy, Galles - Uno dei Giardini più famosi del Galles, tutelato dal National Trust è Bodnant Garden famoso per i prati a terrazza, la romantica cascata e una radura nascosta, le fioriture di magnolia, camelie, clematidi, ortensie e rododendri. La primavera è il momento migliore per visitarlo, quando il maggiociondolo è in piena fioritura (fine Maggio). Creato da cinque generazioni della stessa famiglia, Bodnant gode anche di splendide vedute su Snowdonia.

Kew Gardens, Richmond, sud ovest di Londra - La primavera è la stagione dei bulbi presso i Kew Gardens uno dei momenti più importanti dell’anno del famoso Sito Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. Un milione di bulbi fioriscono e creano favolose striature di colore dappertutto, che unite alle orchidee di Kew, e agli spazi boschivi con alberi giganteschi, rendono il sito una vera meraviglia per gli occhi.

Sizergh Castle, Cumbria, nord ovest d’Inghilterra - Di proprietà e gestito dal National Trust, Sizergh Castle e i suoi meravigliosi giardini, che si trovano nei pressi di Kendal, sono un gioiello della Cumbria. Al loro interno ci sono due laghi, un bosco giardino, bordure erbacee, un giardino olandese, un orto, un frutteto, una miriade di fiori selvatici, e il più grande giardino roccioso del National Trust.

Hidcote, Gloucestershire, sud ovest d’Inghilterra - La primavera è un momento d’oro a Hidcote, di proprietà del National Trust, quando uno dei più bei giardini d’Inghilterra raggiunge il suo massimo splendore. Ill creatore di Hidcote, Lawrence Johnston, che acquistò il maniero nel 1907, era un grande appassionato di giardinaggio. Oggi i visitatori possono ammirare la grande varietà di piante e fiori provenienti da tutto il mondo, tra cui narcisi, aquilegie e papaveri Gallesi nel Pillar Garden.

Glasgow Botanical Gardens, Glasgow, Scotland - E' un vero paradiso lussurreggiante nel cuore del West End di Glasgow, con una grande varietà di piante e impressionanti serre, tra cui il magnifico Kibble Palace, che ospita la collezione nazionale di felci arboree. Alberi provenienti dalle foreste pluviali tropicali crescono nella Palm House dei Glasgow Botanical Gardens dove si trova un percorso storico che passa attraverso i giardini e il fiume.

Per maggiori informazioni: www.visitbritain.com

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali