FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Donnavventura, dagli Emirati alla Thailandia

La nuova spedizione continua tra parchi divertimento, cucina Thai e tradizioni locali

La terza puntata di Donnavventura si apre ad Abu Dhabi, il più grande fra gli Emirati Arabi Uniti, che ci fa sognare con le sue meraviglie e divertire con i suoi intrattenimenti più adrenalinici.

Donnavventura ad Abu Dhabi, anticipazioni terza puntata

Iniziamo dallo Yas Waterworld, uno spettacolare parco acquatico con scivoli e attrazioni uniche nel loro genere e che dire del Ferrari World, un parco divertimenti interamente dedicato al mondo Ferrari. L’attrazione più spettacolare è il Formula Rossa, un roller coster che raggiunge i 240 k/h in 4,9 secondi e poi c’è il Flying Aces, la più alta montagna russa al mondo, ispirata al leggendario aviatore italiano Francesco Baracca.

L’isola di Saadyat è una delle realtà più interessanti dell’emirato, poiché si sta trasformando al fine di diventare un fulcro mondiale in ambito residenziale e di intrattenimento, nonché hub culturale del golfo. Si trova nel cuore di Abu Dhabi, vanta una lunga spiaggia, posta sulle tranquille rive naturali dell’isola, e il Saadiyat Beach Golf Club affacciato sull'oceano. Il team prende lezioni di golf in questo contesto dal panorama davvero invidiabile tra il verde impeccabile del prato e il bianco delle spiagge. Lasciati gli Emirati Arabi si vola in Thailandia, alla scoperta di questo nuovo Paese a partire dalla sua capitale Bangkok, una delle città più dinamiche e influenti del sud-est asiatico.

Prima tappa obbligata il Grand Royal Palace, la residenza ufficiale dei re, un complesso monumentale composto da un centinaio di edifici che lasciano senza fiato per la varietà di stili architettonici e la ricchezza di particolari: un tripudio di oro e mosaici, templi e cappelle, tetti a punta, a pagoda e scintillanti chedi dorati. All’interno del Wat Phra Kaew, è custodita la statua del Buddha Smeraldo, considerata la più sacra icona della Thailandia, mentre nel monastero di Wat Pho, si trova il colossale Buddha Sdraiato, modellato in gesso e rivestito da una lamina d’oro, mentre inserti di madreperla ornano gli occhi e i piedi. Bangkok è famosa anche per i suoi mercati, a partire da quello dedicato ai fiori che si tiene nel quartiere di Pak Klong Talad, dove acquistare i tradizionali phuang malai, piccole coroncine di fiori usate come omaggio nei templi e negli altari domestici. Ovunque si trovano i caratteristici tuc tuc, certamente il mezzo più pratico, non solo folcloristico, con cui muoversi nel traffico, in alternativa si può viaggiare da un capo all’altro della capitale a bordo dello Skytrain, la ferrovia sopraelevata, veloce e panoramica al tempo stesso. In una fish Spa il team vive l’esperienza particolare di un peeling fatto immergendo gambe e piedi in una vasca di voraci pesciolini che rimuovono le cellule morte a suon di morsi. Un’altra tradizione thailandese è il Muay Tay, conosciuta anche come Thai Boxe, un’antica tecnica di lotta e le ragazze vengono invitate ad allenarsi con sei atleti professionisti.

Una delle realtà più caratteristiche del Sud-est asiatico in genere sono i mercati galleggianti dove le merci vengono vendute a bordo di agili barche di legno e il team raggiunge quello di Damnoen Saduak. Amphawa ospita un altro interessante mercato galleggiante che si sviluppa lungo le sponde del fiume Mae Khlong e qui le ragazze della squadra fanno una piccola crociera con massaggio ai piedi incluso. La cucina Thai è tra le più note e apprezzate e il team di Donnavventura frequenta una speciale cooking class per imparare a preparare il Pad Thai, ovvero i tipici noodles tailandesi. Altra esperienza interessante è quella della riflessologia plantare, una forma di medicina alternativa, che si pratica attraverso la stimolazione di alcuni punti del piede, delle mani e delle orecchie, volta a ristabilire l’equilibrio energetico del corpo.

La puntata si chiude in bellezza con una cena da Zuma, il prestigioso ristorante giapponese che aveva già ospitato il team ad Abu Dhabi e che anche in quel caso era diretto da un italiano. L’appuntamento con la terza puntata del Mondo Di Donnavventura è per domenica 29 gennaio alle 14.00, su Rete4.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali