FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Donnavventura a Tahaʼa: lʼisola vaniglia della Polinesia Francese

Tra i profumi di una terra rigogliosa e paradisiaca

La Polinesia Francese è uno di quei luoghi al mondo che più di ogni altro fanno immaginare come doveva essere il Paradiso Terreste: vegetazione rigogliosa, paesaggi straordinari e meravigliose lagune azzurre. E’ situata nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, a oltre 20.000 chilometri dall'Italia, ed è composta da 118 isole di origine vulcanica o corallina, raccolte in cinque arcipelaghi: Isole Australi, Isole della Società, Isole Tuamotu, Isole Gambier e Isole Marchesi.

Donnavventura in Polinesia

Le Isole della Società sono suddivise, a loro volta, in Isole del Vento e Isole Sottovento, tra le quali va certamente annoverata Taha’a, chiamata anche “isola vaniglia” poiché aleggia ovunque il dolce profumo di questo fiore che è l’unica varietà di orchidea commestibile e che qui viene coltivato.

Taha'a è particolarmente rigogliosa e ricca di vegetazione che ricopre i suoi dolci declivi, ha infatti una conformazione circolare solcata da profonde insenature e vallate che ne caratterizzano il paesaggio. La cima più alta è quella del monte Ohiri che sfiora i 600 metri di altezza e dalla quale si gode di una vista straordinaria sulle lagune e i motu che la circondano. L’isola è racchiusa per la quasi totalità del suo perimetro da numerosi motu, che sono isolotti sabbiosi a ridosso delle barriere coralline. Il mare intrappolato fra l'isola e la cerchia esterna dei motu, dà origine ad un paesaggio incredibilmente suggestivo, dominato dal color turchese dell’acqua. Tahaa, originariamente chiamata Uporu, condivide con Raiatea, una laguna di incantevole bellezza e narra la leggenda che le isole, un tempo unite, siano state divise dal colpo di coda di un’ anguilla sacra, posseduta dallo spirito di una principessa.

Uno degli elementi più famosi dell’isola è il suo giardino di corallo, un canale naturale dall’acqua bassa, costellato di coralli che sembrano cespugli e fiori sbocciati appena sotto il pelo dell’acqua; disegnano un percorso naturale intricato e non sempre facile da percorrere, habitat ideale per tante piccole specie di pesci che sgusciano agilmente fra queste infiorescenze coralline. Si può fare snorkeling, ma anche solo passeggiando e prestando attenzione a non urtare i coralli, ci si può trovare circondati dai pesci farfalla o scorgere qualche solitario pesce pappagallo dalla livrea cangiante. Ciliegina sulla torta di quest’isola già straordinariamente ricca di attrattive è “Le Taha'a Island Resort & Spa”, uno dei più esclusivi resort della Polinesia, totalmente immerso nella natura e realizzato nel rispetto e nella valorizzazione dell’ambiente circostante, così da creare un’atmosfera di grande armonia e benessere.

Tutte le suite e le ville overwater, poste direttamente sul mare, sono realizzate in puro stile polinesiano, utilizzando materiali naturali e legni locali; anche i prodotti utilizzati nella Spa seguono la stessa filosofia di appartenenza al territorio, per buona parte dei trattamenti e dei massaggi infatti viene impiegato il tradizionale olio di monoi, ricavato dal fiore di Tiaré, simbolo della Polinesia. L’isola, nel suo complesso, conserva un fascino autentico, accentuato dai suoi abitanti, sempre sorridenti e cordiali, che non hanno perso quella rilassata e pacifica attitudine verso la vita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali