FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Donnavventura, dalla Costa Rica a Panama

Colori caraibici, verde intenso della vegetazione e acque cristalline

La settima puntata di Donnavventura parte dalla Costa Rica: lasciata infatti la località di Tamarindo a nord del Paese, la carovana si dirige verso sud raggiungendo prima Samara e poi Santa Teresa, una piccola località frequentata principalmente da surfisti, che arrivano da svariate parti del mondo per cavalcare le sensazionali onde di Playa Carmen.

Donnavventura, dalla Costa Rica a Panama

Si prosegue sino all'estremità meridionale della penisola percorrendo impegnative piste in terra battuta sino ad arrivare a Montezuma, altra località che da anonimo villaggio di pescatori si è trasformata in meta ambita dai surfisti e apprezzata dai viaggiatori che ne amano l'atmosfera informale e rilassata.

E' tempo di lasciare la costa per inoltrarsi nel cuore verde del Paese, per questo la carovana attraversa la penisola sino ad arrivare a Paquera per traghettare dall'altra parte del Golfo di Nicoya e da Puntarenas si dirige verso la capitale San Josè, immergendosi in uno straordinario ventaglio di paesaggi diversi.I forti dislivelli che caratterizzano il Paese creano una moltitudine di climi e microclimi differenti con conseguenti variazioni di flora e fauna, facendo si che questo territorio vanti uno straordinario concentrato di biodiversità.

Il team raggiunge la capitale San Josè, una città non particolarmente bella da un punto di vista architettonico ma tranquilla e piacevole, dal clima fresco nonostante la vicinanza all'Equatore, poiché situata su un altopiano della cosiddetta Valle Centrale, circondato da montagne, ad oltre 1100 metri d'altitudine. Gli altipiani centrali sono caratterizzati anche dall'avere terra fertile adatta alla coltivazione, specie di banane e caffè, che sono prodotti molto importanti per l'economia del Paese ed è facile imbattersi nelle loro piantagioni. La carovana continua il suo coast to coast, puntando verso Cahuita, sulla costa atlantica, ultima tappa costaricense prima di entrare nello stato di Panama.

Sbrigate le pratiche doganali il team di Donnavventura si dirige verso l'arcipelago di Bocas del Toro, a nord est dell'affusolato istmo panamense, un gruppo insulare composto da 6 isole principali e una miriade di isolotti, per lo più disabitati. I colori sono quelli tipici dei Caraibi, il verde intenso della vegetazione e delle foreste di mangrovie e palme, l'azzurro dell'acqua e le tenui tonalità avorio della sabbia.

Le isole più belle sono le selvagge Zapatillas, situate all'interno del ParqueNacional Marino Isla Bastimentos, il primo parco marino istituito a Panama. Hanno mantenuto inalterato il loro aspetto selvaggio, lo stesso che avevano quando vi giunse Cristoforo Colombo durante il suo ultimo viaggio nelle Americhe. Rimase talmente affascinato da questo arcipelago tanto da voler ribattezzare alcune isole con il proprio nome, è così che sono nate: Isla Colón, Isla Cristóbal e Bahía de Almirante.

L'arcipelago di Bocas del Toro non lascia indifferenti coloro che hanno la possibilità di visitarlo e conoscerlo, poiché è una combinazione frizzante di natura, storia, tradizioni, che ha come filo conduttore i suoi abitanti tra i cui antenati vi sono i pirati e i bucanieri che battevano le acque del Mar dei Caraibi in cerca di navi mercantili da predare. Quello spirito godereccio e goliardico tipico dei pirati da romanzo, lo ritroviamo anche negli attuali abitanti. L'allegra che si respira è davvero contagiosa, forse per questo molti stranieri hanno scelto Bocas del Toro come loro residenza, sedotti del languore tipico dei Caraibi e conquistati della loro vitalità.

L'appuntamento con la settima puntata del Grand Raid del Caribe è per domenica 21 febbraio alle 13.50, su Rete4.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali