FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

21/4/2008

Solo una mail su dieci non spam

Usa e Russia sono i maggiori produttori

Sempre pi spazzatura, tanto da diventare un'emergenza. Non stiamo parlando della Campania, ma delle nostre caselle di posta elettronica. A chi non capitato di ricevere spam? Anzi, a chi capitato di non rivecevere spam? Secondo una ricerca di Sophos  spam il 92% delle mail inviate tra gennaio e marzo 2008. Il primato di paesi produttori di mail spazzatura spetta a Stati Uniti e Russia, che pur essendo riusciti a ridurre il volume di spam prodotto rispetto all'ultimo trimestre del 2007, hanno mantenuto salda rispettivamente la prima e seconda posizione in classifica.

Nel primo trimestre del 2007 la Russia occupava la decima posizione in classifica facendo registrare solo il 3% dello spam prodotto a livello mondiale. Allo stato attuale la percentuale totalizzata dalla Russia  pari al 7,4%. Rispetto all'ultimo trimestre del 2007, la Gran Bretagna ha incrementato la propria percentuale di spam dal 2,5% al 3,4%, scalando quindi due posizioni in classifica e attestandosi al decimo posto.

E l'Italia? La percentuale di spam prodotta dal nostro paese  rimasta pressoch stabile, passando dal 3,5% all'attuale 3,6%, che ci fa occupare l'ottavo posto in classifica. Asia ed Europa continuano invece a guidare la classifica per continente totalizzando nel complesso il 65% dello spam in circolazione nel mondo nei primi tre mesi del 2008. Entrambi i continenti hanno fatto registrare un incremento del volume di spam prodotto rispetto all'ultimo trimestre del 2007: l'Asia passata dal 32,1% al 34,3%, seguita a ruota dall'Europa con il 30,7% contro il 27,1% del precedente trimestre. Il Nord America occupa stabilmente la terza posizione, ma  riuscito a ridurre ulteriormente la quantit di spam prodotto dal 26,5% al 18,9%.