ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
8/6/2007

A spasso per l'Italia con un click

Innovativo sito di Pagine Gialle Visual

Basta un click per ritrovarsi a passeggiare tra le strade di Roma, tra i vicoli di Verona o in Piazza Duomo a Milano, ma anche per vedere com'è cambiato il quartiere in cui siamo cresciuti o la casa di un amico. Sono solo alcune delle possibilità offerte da Street Level, l'innovativo sito sviluppato da Seat Pagine Gialle. Il software potrebbe sembrare un concorrente di Google Maps, "ma - assicurano i programmatori intervistati da Tgcom - il nostro sito è migliore".

Un lavoro scrupoloso che permetterà tantissime applicazioni e sviluppi futuri, come la ricerca immbiliare, la promozione di attività commerciali, il rilancio di beni culturali e artistici. Così può essere definito l'innovativo progetto, che per il momento offre migliaia di chilometri di strade fotografate, distibuiti in una decina di città. Basta cliccare sull'icona 360°, nella pagina di Pagine Gialle Visual. Tgcom ha intervistato Paolo Cellini, direttore della divisione Internet di Seat-Pagine Gialle.

Cos'è Street Level?
Fa parte del più grande progetto Internet mai realizzato in Italia. Offre 12.000 chilometri lineari di strade fotografate e rese con risoluzione a 20 centimetri - la migliore disponibile - e con rappresentazioni in 3D di diverse città italiane. Inoltre la cartografia è aggiornata quotidianamente.

Quali applicazioni future prevedete per questo sito?
Ovviamente sono tantissime, cominciando dal mercato immobiliare: sarà possibilie localizzare e visualizzare abitazioni in vendita, per potersi fare un'idea del quartiere in cui si trova e delle attività commerciali che ha vicino. Street Level permetterà inoltre di prenotare alberghi e ristoranti, dopo averli visitati virtualmente. Tra poco offriremo anche un servizio di audioguide per effettuare percorsi artistici nelle varie città. Svilupperemo poi una Community, che possa riunire utenti non solo secondo i propri interessi, ma anche in base alle città di appartenenza.

Proprio in questi giorni Google Maps è al centro di feroci polemiche, per la scarsa tutela della privacy delle persone "immortalate" nelle immagini. E' un problema che potreste incontrare anche voi?
Assolutamente no, dal momento che tutti i fotogrammi presentati sono stati analizzati singolarmente, eliminando qualsiasi elemento che possa compremettere la privacy delle persone, come volti, targhe di automobili, ecc.


Oltre a questa che ha appena citato, quali altre differenze ci sono tra Street Level e Street View di Google Maps?
Prima di tutto, "l'italianità": il nostro sito è stato realizzato totalmente in Italia. Poi tutto il materiale è stato raccolto da noi, senza ricorrere a immagini fornite da altri, come invece accade in Street View. Ci sono differenze sostanziali anche nella tecnologia: il nostro motore è molto più "elastico" nelle ricerche, esaminando un maggior numero di parametri. Siamo differenti sotto i punti di vista filosofici e strutturali.


Il sito propone per il momento una decina di città "visitabili". Ci può anticipare quali altre verranno aggiunte nel catalogo?
Aggiungeremo presto tutte le maggiori città, per poi ampliare l'offerta arrivando a tutti i 103 capoluoghi di Provincia e località di rilevanza artistica e culturale. Ci vorrà tempo perchè si tratta di un lavoro tecnicamente molto lungo. Tutto ciò è possibile anche grazie alla partnership con Telespazio, che ci fornirà in esclusiva per due anni le foto aeree dei capoluoghi. In sei mesi abbiamo realizzato circa 17.000 video di imprese, tra hotel, ristoranti e locali. I frutti di tanto impegno però sono già visibili: il sito ha registrato un aumento delle visite del 40%, ma la crescita è esponenziale.

 

Marco Croci