ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
24/5/2007

Stasera torno a casa presto

Dalla Francia arriva il Rentring

Il fenomeno sociale arriva da Parigi, si chiama Rentring e consiste nel rientrare presto o restare direttamente a casa la sera; le uscite vengono selezionate, ma si resta nel proprio nido non per chiudersi dal resto del mondo, ma per invitare amici, parlare sulle chat, prenotare viaggi su Internet, partecipare a forum, organizzare serate di business. Se, a Parigi, Laurent Guyot, re dell’intrattenimento, creatore di grandi eventi, organizza serate che iniziano presto e finiscono presto e riuniscono, tra playstation e quiz musicali, anche Isabelle Adjani e Paco Rabanne, a Milano il rentring è, da tempo, una buona abitudine per molti vip e personaggi pubblici.

Giovanni Terzi

“Per me e la mia compagna Dalila di Lazzaro è una realtà” sottolinea Giovanni Terzi, Assessore allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano “non c’è cosa più bella che tornare a casa e trovare fidanzata e amici, riunirsi con loro magari davanti a un bel film, o ascoltando musica di qualità, come quando abbiamo fatto arrivare una collezione di brani dei Police dagli USA. Dalila è una bravissima cuoca, uno dei suoi piatti forti sono gli gnocchi con i porri”.
“Ogni sera preparo una ricetta diversa” aggiunge Dalila di Lazzaro “l’importante, quando ci si riunisce, è cucinare tutto in casa; l’abbigliamento ideale per accogliere i propri ospiti è elegante sportivo, easy, comodo, magari tra candele profumate di cui personalmente faccio collezione”.
Altro must i giochi di società, da proporre dopocena, o tra uno stuzzichino e l’altro;”si possono rivivere le atmosfere giocose dell’infanzia, indovinando i film con il mimo, oppure giocare a backgammon, per gli orari, a Milano si va a dormire prima e gli amici vanno via a mezzanotte, Roma ha ritmi diversi” aggiunge Dalila.

E il regalo giusto da portare, quale sarà? “Fiori, una buona bottiglia di vino, pasticcini, o dolci, ma anche una collezione di vecchi dischi, o cd vintage o nuovi da ascoltare, o la playstation, di grande tendenza, per giocare tutti in compagnia, perché non si finisce mai di tornare bambini. Sì ai piatti dai gusti semplici, fatti con ingredienti di qualità, mai eccedere con il numero degli ospiti, da invitare in un mix sapiente e variegato, queste alcune regole base.

Ha la passione per la cucina anche la giornalista tv Benedetta Parodi, perfettamente in linea con lo stile del rentring, di cui è grande fautrice. “Chi viene invitato a casa nostra non fa neppure la prima colazione, quel giorno, sa che mangerà tanto e soprattutto bene” dice Benedetta “a mio marito il giornalista Fabio Caressa - e a me piace molto avere amici in casa. Fabio propone, dopocena, giochi di società, come Buzz, Trivial, io, invece, non li amo molto, preferirei continuare a parlare con i miei ospiti davanti a un buon calice di vino. se il giorno è feriale ci si ferma sino alle 24,30 circa, ma, a volte, la compagnia è così simpatica e divertente che ci si dimentica l’orario”.
Abbigliamento comodo anche per la bella giornalista, che consiglia, per la padrona di casa, jeans e top, o un abito, ma senza eccedere, né attirare troppo l’attenzione su se stessa. ”Alla padrona di casa mai fiori quando si arriva, semmai bisogna inviarli nel pomeriggio, oppure il giorno dopo, per permetterle di metterli in un vaso con tranquillità. L’ideale è una bottiglia di vino, cioccolatini, una torta no, potrebbero esserci già dolci a sufficienza”.

Anche il mondo della musica italiana con i suoi più importanti nomi ama fare rentring e ricevere gli amici a casa, come accade per Mario Lavezzi e sua moglie;”Ci piace stare con i nostri amici” dice Lavezzi “i giochi di società che facciamo sono black jack e chemin de fer, ma mettendo in palio dolci e caramelle. Io, poi, suono la chitarra, in un clima di socializzazione è normale che scatti la creatività e, allora, scappo a registrare per 15 minuti per fissare l’idea. Scompaio, per poco, ma tutti sanno dove sono. Mia moglie, romana, cucina molto bene, imbattibili e super gettonati la pasta, alla matriciana, o carbonara e le sue mitiche polpette al limone”. Marcella Bella organizza spesso riunioni tra amici e, nelle occasioni speciali, prepara piatti tipici della sua terra d’origine, la Sicilia. “Ci vediamo per ascoltare brani nuovi, anche di mio fratello Gianni, o in occasione dell’uscita di nuovi album, come quello di Adriano Cementano” dice la Bella “e ognuno dà la sua preferenza; preferisco ricevere fiori bianchi e cioccolatini e ricreare, talvolta, un’atmosfera elegante che piace non solo a me, ma anche alle mie amiche appassionate di shopping, che, così, possono sfoggiare il loro ultimo acquisto glamour”.
Fate rentring anche voi?


Francesca Lovatelli Caetani