FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Miss Italia 2015, i social impazziscono dopo la gaffe sulla Seconda Guerra Mondiale

Alice Sabatini aveva detto che le sarebbe piaciuto vivere nel 1942 perché in quanto donna non avrebbe fatto il servizio militare e su Twitter sono comparsi tantissimi meme Alice Sabatini, una Miss dai molti talenti

Miss Italia 2015, i social impazziscono dopo la gaffe sulla Seconda Guerra Mondiale

Alice Sabatini, Miss Italia 2015, oltre che per la sua bellezza sarà ricordata soprattutto per la famosa frase. Claudio Amendola, infatti, ha chiesto alle aspiranti Miss in quale periodo storico avrebbero voluto vivere e Alice ha risposto: "Nel 1942, al tempo della guerra. Tanto io sono donna e sarei stata a casa". La bellissima 18enne di Viterbo è stata subito presa di mira sui social, con fotomontaggi diventati subito virali.

Miss Italia 2015, i social impazziscono dopo la gaffe sulla Seconda Guerra Mondiale

In realtà, subito dopo, in conferenza stampa Alice ha corretto il tiro e si è spiegata meglio, addebitando la "gaffe" all'emozione e tra le lacrime ha spiegato: "La mia bisnonna c'era e mi racconta spesso di quei tempi. Avrei voluto esserci per capire che cosa si provava. Oggi sembra tutto così scontato....".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali