27/11/2009

Placido: "Moana ha recitato con me"

Sky, la fiction ispirata alla pornostar

 "Per me è stata una vera e propria sfida. Moana è stata accanto a me per tutto il film". A parlare della miniserie Sky dedicata alla pornostar è l'interprete Violante Placido. La fiction ripercorre la vita della pornostar tra le luci rosse dei set, il perbenismo e le trasgressioni dell'alta borghesia a cavallo tra gli anni '80 e '90. "Ho sentito su di me una grande responsabilita' -prosegue Violante- Moana era una donna complessa e piena di sfaccettature".

Moana, quarta produzione originale di Sky Cinema dopo Quo Vadis Baby, Romanzo Criminale e Nel nome del male, racconta la vita di uno spirito libero, immortale, anarchico, una personalità che si può riassumere con una frase della stessa Moana: "Vivi come se dovessi morire domani e pensa come se non dovessi morire mai".

La mini-serie vuole entrare nel mistero di un personaggio estremo e contraddittorio e costruire una storia sullo sfondo di un contesto poco esplorato. La fiction scava soprattutto negli aspetti più intimi di Moana, il percorso di una ragazza di provincia, di estrazione borghese, bellissima, intelligente, di buone letture ed educata secondo principi cattolici, che ha fatto una scelta di vita estrema: esibire senza falsi pudori il suo corpo pur mantenendo naturalezza ed eleganza.

Nel cast di Moana, diretto da Alfredo Peyretti, anche Fausto Paravidino (il manager Riccardo Schicchi), Michele Venitucci (il marito della Pozzi Antonio Di Ciesco), Giorgia Wurth (Cicciolina), Elena Bouryka (sorella della Pozzi) e Giuseppe Soleri (Mario/Maddalena, truccatore e amico della Pozzi). "Il nostro non è ne' un documentario né un'inchiesta giornalistica -spiega il produttore Polivideo Leonardo Breccia- volevamo raccontare della donna che, spogliandosi di maschere e ipocrisie, ha fatto una scelta impensabile e coraggiosa considerando la sua provenienza"

"Violante Placido dà un'interpretazione pazzesca e grazie a lei lo spirito di Moana c'è, per il resto è una fiction grottesca, piena di invenzioni e di licenze creative del regista che mi e' sembrato un'Alice nel paese delle meraviglie del porno'', racconta Riccardo Schicchi, il manager di Diva Futura che scoprì e lanciò Moana Pozzi, la famosa pornostar cui è dedicata la miniserie Sky in onda l'1 e 2 dicembre con la regia di Alfredo Peyretti.  Schicchi ci tiene però a salvare Violante Placido: ''l'ho apprezzata veramente molto perche' e' riuscita, pur in una storia molto molto romanzata, a rendere bene Moana sia fisicamente che come personalita', veramente una bella interpretazione e devo dire che vederla mi ha emozionato. Violante è riuscita, e non era facile, ad essere molto generosa ed erotica cosi' come era Moana. C'e' molto sesso in questa fiction''.

Ultimo aggiornamento ore 18:55


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark