FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

3/3/2008

Una community per soli belli

Beautiful People smaschera l'ipocrisia

Molti vorrebbero farne parte, ma il privilegio concesso soltanto a pochi. E' BeautifulPeople il social network riservato ai belli. L'e-love sempre pi diffuso nel web. Nell'era del web 2.0, dove tutti hanno accesso a tutto, BP l'eccezzione: una community esclusiva, "non per tutti", dove poter fare nuovi incontri, condividere informazioni e opportunit, senza perdere tempo. Ma c' chi ancora preferisce metodi pi tradizionali per fare nuove amicizie e fare nuove conoscenze.

Oltre un milione di richieste d'ingresso nei 16 paesi del mondo in cui presente. Solo in pochi per riescono ad entrare nella community pi esclusiva del web: 130.000 a livello mondiale. BeautifulPeople il social network pi ambito da tutti gli amanti dell'estetica e dell'immagine, al quale per possono accedervi solo i belli. Per diventare member di BP bisogna superare una vera e propria "selezione digitale".

"BeautifulPeople nasce per soddisfare i tanti frequentatori di siti di dating che restano delusi e storditi dalla grande massa di volti anonimi che incontrano sul web - spiega Robert Luciano Hintze, che ha lanciato questo sito di dating nel 2002 in Danimarca - Cos ho pensato a un network esclusivo e selettivo, dove potere conoscere solo gente bella e affascinante, con cui condividere valori, sogni, ma anche tante informazioni e consigli utili". Infatti si pu ricevere attraverso il network dei members una serie di dritte sui viaggi pi affascinanti, i locali pi trendy del momento e gli alberghi pi in dove soggiornare.

BeautifulPeople rifiuta dunque la massa e sceglie di posizionarsi in una nicchia esclusiva del mercato.

"Sempre pi spesso - ha continuato Hintze - la gente sceglie la rete per conoscere nuove persone e ci per molte ragioni. La vita moderna concede pochissimo tempo libero per uscire e incontrare nuova gente. Con BP la scelta del potenziale partner o del nuovo amico pi mirata e consapevole. Per dirlo con una metafora: quello del general dating sul web una giungla, dove si trova di tutto. Quello che ho fatto stato creare una specie di zoo, dove tenere separate le tigri dagli elefanti".

A chi gli fa notare che BeautifulPeople una community per nulla politically correct, Hintze risponde: "Proprio cos. Sin dalla nascita del genere umano, la gente ha sempre adorato la bellezza. Tutti lo pensano, ma pochi hanno il coraggio di dirlo". "Tuttavia - conclude l'ideatore di BP - il nostro ideale di bellezza non dettato da nessuna elit e non imposto dall'alto, come accade nell'industria della moda o del cinema, ma si fonda sulla possibilit degli iscritti di esprimere, attraverso una votazione democratica, la loro personale visione della bellezza".

L'et minima per poter fare richiesta d'iscrizione 21 anni. Basta inviare una fotografia e inserire un proprio breve profilo. Nel giro di 72 ore, i BP members esprimono il loro parere attraverso una votazione e il gioco fatto. A una condizione: gli uomini votano le donne e le donne votano gli uomini. In ogni caso, a decidere la maggioranza dei voti. BeautifulPeople fa incontrare i suoi membri anche nella vita off-line, organizzando eventi, party, viaggi, aperitivi, film da vedere al cinema e week-end da trascorrere insieme, per favorire che i membri della network s'incontrino anche di persona. E molto spesso, questa tattica funziona: solo l'anno scorso, nella community sono stati ufficializzati oltre sessanta matrimoni a livello mondiale.

Come reagiscono le persone che non vengono accettate nella community? "Gli esclusi? Spesso si arrabbiano, vedono messo in discussione il loro fascino - spiega Christian Nyyssonen, direttore di BeautifulPeople Italia - Alcuni ci insultano o addirittura ci minacciano. E' comunque sempre possibile riprovare a candidarsi, basta inviare una nuova foto e un nuovo profilo. Una cosa certa: questo tipo di esclusione avviene ogni giorno in ogni ambito della vita sociale. BP forse non politically correct, ma onesto".

Il fenomeno BP fa discutere. La stilista Marta Marzotto ha spiegato come al giorno d'oggi "essere brutti una scelta". La Marzotto focalizza la sua attenzione sopratutto in chiave femminile e dice che "con tutti i mezzi che una donna ha a disposizione - extension, trucchi, chirurgia plastica - si sceglie di essere brutti come modo per non apparire". Inoltre, la stilista punta la sua attenzione sull'equazione bella = stupida: "Un tempo questo concetta era per molti un dogma e alle donne veniva concesso, e in qualche modo, perdonato. Oggi, la bellezza pu essere penalizzante, se non accompagnata dall'intelligenza".

L'attore Luca Argentero non trova nulla di male in BeautifulPeople ed espone il proprio punto di vista in tema di bellezza: "Essere bello stato un ottimo punto di partenza per la mia carriera. Se non fossi stato bello non avrei mai avuto l'opportunit d'iniziare a fare questo lavoro. Poi, per, bisogna dimostrare di avere altre doti oltre all'aspetto fisico. Non trovo nulla di male nella community dei belli, la selezione avviene infatti in tutti i contesti, a partire dai locali in cui richiesto un abbigliamento particolare. Per io sono molto tradizionalista: non frequento molto la rete e mi emoziona ancora il gioco di sguardi e la vicinanza fisica".