ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
9/8/2005

Cuccarini, i miei primi 40 anni

Da 20 protagonista delle scene

Festeggerà mercoledì i suoi primi 40 anni nello stesso anno, il 2005, in cui festeggia anche 20 anni di carriera televisiva (era il 1985 quando Pippo Baudo la scelse per "Fantastico 6"). Lorella Cuccarini è nata la notte di San Lorenzo, il 10 agosto del 1965. Venti anni in cui si è fatta amare dal pubblico di ogni età, tanto da diventare "la più amata dagli italiani".

Il suo nome, insieme a quello di Heather Parisi, è ancora quello più gettonato quando ai provini si chiede alle aspiranti showgirl a quale modello si ispirino. Probabilmente perché la Cuccarini è un'artista completa: sa ballare, cantare, recitare e presentare.

E' a nove anni che Lorella inzia a frequentare i corsi di danza nella scuola di Enzo Paolo Turchi (il marito di Carmen Russo). "I miei ricordi più vivi? Lo studio appassionante, le uscite con gli amici, le borse di palestra da svuotare e da mettere in lavatrice, gli amori 'disastrosi' e soprattutto una gran voglia di riuscire".
Dopo essere stata ballerina di fila, la grande occasione arriva il 14 febbraio del 1985, quando partecipa a una convention dei gelati Algida presentata da Pippo Baudo che la nota e diventa il suo "pigmalione" portandola a "Fantastico 6", il varietà del sabato sera di Raiuno. Il successo è immediato con ascolti di 15-16 milioni di telespettatori, che diventano 22-23 milioni nell'edizione successiva del 1986, "Fantastico 7", dove Lorella è riconfermata. Il successo non è solo televisivo, ma anche discografico: sempre nel 1986 la Cuccarini pubblica il suo primo Lp, "Lorel", che contiene anche le sigle dei programmi fin qui realizzati, come "Sugar sugar", "Tutto matto" e "L'amore" (cantata in coppia con Alessandra Martines), vere e proprie hit discografiche.

Nel 1987 Lorella Cuccarini, assieme al suo "pigmalione" Baudo, passa a Mediaset (allora Finivest), e insieme conducono "Festival". Sempre per le reti Mediaset, nel 1988/89 conduce "Odiens", la cui sigla, "La notte vola" , un grande successo. Nel 1990 diventa la conduttrice di un programma cult della tv italiana,"Paperissima" di Antonio Ricci. Nel 1991 è la volta di "Bellezze sulla neve", versione invernale di "Bellezze al bagno", un successo che consolida la collaborazione, già iniziata negli anni precedenti in diversi speciali con Marco Columbro.

Ma il 1991 è anche l'anno della "grande svolta", come la definisce la stessa Lorella: il 3 agosto sposa Silvio Testi, "il compagno che mi ha regalato le gioie più grandi, sotto tutti i punti di vista". Insieme i due affrontano la prima diretta delle reti Mediaset: "Buona Domenica" su Canale 5. Compagno di scena della Cuccarini è ancora una volta Marco Columbro, e i due riscuotono talmente tanto successo da superare, per la prima volta, il contenitore domenicale avversario "Domenica In". La coppia conduce insieme anche "Paperissima" e viene confermata per la successiva edizione del programma domenicale.

Nel 1992 Lorella Cuccarini incide "Voci", il suo primo cd, disco di platino per le oltre 100 mila copie vendute, e recita nella fiction di Canale 5 "Piazza di Spagna". L'anno successivo affianca Pippo Baudo sul palco del Teatro Ariston per la 43esima edizione del Festival di Sanremo. Nel 1994, invece, si trasferisce a Roma, ad agosto nasce Sara, la sua prima figlia e, durante la gravidanza fa 4 anni in 1 al liceo linguistico e progetta insieme al marito la nascita di "Trenta ore per la vita", la maratona di cui diventa testimonial e che raccoglie fondi per diverse associazioni benefiche. L'anno dopo torna al Festival di Sanremo, questa volta, però, nelle vesti di cantante, e con il brano "Un altro amore no" si classifica decima.

Subito dopo, sempre per le reti di Cologno Monzese, conduce "La Stangata. Chi la fa l'aspetti!" con Enzo Iacchetti, e torna di nuovo alla conduzione di "Buona Domenica". Esce anche il suo secondo cd "Voglia di fare". Seguono "Campioni di ballo", su Retequattro, ancora "Paperissima" e il "Gran Galà della pubblicità". Nel 1996 nasce il suo secondo figlio, Giovanni.

Dal marzo del 1997 la Cuccarini tenta una nuova strada, quella del musical. Al fianco di Gianpiero Ingrassia porta sulle scene "Grease", ottenendo un successo enorme, mai avuto in Italia per un musical. In totale sono state fatte 320 repliche, l'incasso è stato di oltre 21 miliardi di lire e gli spettatori sono stati oltre 400 mila. Seguono, sul piccolo schermo, "Galleria di stelle", in diretta dalla galleria del duomo di Milano, "A tutta festa", 5 puntate per il sabato sera con Marco Columbro, altre edizioni di "Trenta ore per la vita" e di "Paperissima". Nel 1998, a Hollywood, gira un brevissimo cameo nella nona saga della serie "Star Trek" . In tv conduce anche "Olimpiadi di ballo", con Amadeus, e "Campioni di ballo" con Gianpiero Ingrassia. Nel frattempo continuano le repliche di "Grease", che registrano sempre un grandissimo successo. Presenta anche il programma natalizio "Note di Natale". A maggio del 2000 partorisce due gemelli, Chiara e Giorgio, e a settembre conduce la settima edizione di "Trenta ore per la vita" e poi l'ottava di "Paperissima".

Nell'estate del 2001 consegue la maturità linguistica e, per tutta l'estate, conduce "La notte vola", il programma che celebra la musica degli anni '80 e che si rifa al suo più grande successo discografico. Sempre su Canale 5 tornano gli appuntamenti con "Trenta ore per la vita", "Note di Natale" e "Stelle a quattro zampe". A giugno del 2002, scaduto il contratto con Mediaset passa alla Rai per condurre al fianco di Gianni Morandi e di Paola Cortellesi "Uno di noi", lo show del sabato sera legato alla Lotteria Italia e, contemporaneamente, incide anche "Le più belle canzoni di Lorella Cuccarini", il suo terzo album.

Insieme a Massimo Ghini, poi, presenta la serata dei "David di Donatello". Nel 2003 gira con Barbara De Rossi, Maria Amelia Monti, Claudia Koll e Carmen Giardina, la fiction "Amiche" (in onda su Raidue nel 2004) e, insieme a Marco Columbro, conduce su Raiuno la nona edizione di "Scommettiamo che... ?". Porta sulla Rai anche la maratona televisiva di "Trenta ore per la vita", ma è proprio al servizio pubblico che è legata una delle sue più recenti delusioni. In un'intervista al settimanale "Vanity Fair", qualche giorno fa, la show-girl, assente dagli schermi televisivi del 2003, racconta di essere stata "a casa un anno e mezzo. Avevo uno splendido contratto Rai che si è rivelato un' occasione mancata e non per colpa mia. Mi hanno pagata per non fare nulla". Il contratto con l'azienda di Viale Mazzini, peroò scade il prossimo 30 agosto. Si potrebbe pensare, quindi, a un imminente passaggio della Cuccarini, per la prossima stagione televisiva a Mediaset, con cui lei stessa conferma esserci stato "un avvicinamento".

La Cuccarini dal 7 aprile 2006 tornerà al musical. Debutterà, infatti, a Milano, al Teatro della Luna, con uno spettacolo importato da Broadway, dedicato alla ballerina di night Sweet Charity, e diretto da Saverio Marconi. "Sweet Charity" è stato scritto negli anni '60 dal commediografo Neil Simon, ed è stato coreografato da Bob Fosse, che nel 1968 ha diretto Shirley Mac Laine nella versione cinematografica.