> Tgcom24 > Televisione > Carolina, giurata tutta... d'oro
22.10.2010

Carolina, giurata tutta... d'oro

La Di Domenico in "Zecchino show"

Non si ferma ormai da dieci anni la vita professionale di Carolina Di Domenico. E' stata presentatrice, attrice, conduttrice, lavorando, tra l'altro, per Disney Club e Mtv. E anche giudice, come membro della commissione artistica del Festival di Sanremo di tre anni fa. La scelse Pippo Baudo, non uno qualunque. Adesso sarà di nuovo giurata in un programma, "Zecchino Show", in onda dal 23 ottobre ogni sabato sera alle 21 su DeAkids sulle reti Sky.

Accanto a lei i conduttori Massimiliano Ossini e il piccolo Federico Russo, meglio noto come "Mimmo" dei Cesaroni, e l'altra giurata, l'ex velina Roberta Lanfranchi. Il game show musicale mette in gara i più grandi successi dello Zecchino d' Oro e ogni puntata ospiterà un concorrente storico delle passate edizioni della gara canora. Carolina ha svelato a TgCom il suo rapporto ormai indissolubile con la musica. Un filo rosso che pervade la sua vita privata e la sua professione.

Protagonisti solo bambini e canzoni. In tv, ormai, i piccoli che cantano spopolano. Che ne pensi di questo fenomeno?
E' una tendenza che di solito non dà molta giustizia ai bambini. Affrontando programmi di questo tipo, credo sia giusto buttarla sul gioco perché è un modo di divertirsi che anche io aveva da piccola. Mi ricordo che a un mio compleanno avevo una festa e avevamo organizzato un Sanremo in cui ogni bambino cantava una canzone. Che divertimento! Ora, non voglio criticare le altre trasmissioni, perché i bambini sicuramente si divertono anche in contesti più estremi, dove lo spettacolo primeggia. Il problema vero spesso sono i genitori, che al contrario dei figli non vivono il gioco in sè ma spingono perché arrivi il risultato migliore per il loro figlio. 

"Zecchino Show" valorizza le canzoni delle passate edizioni, quelle che non passano mai. Trovi ci sia un ritorno alla tradizione?
Io penso che soprattutto per quanto riguarda lo Zecchino d’Oro ci siano delle canzoni fatte proprio a misura di bimbo. Quei pezzi contengono delle formule e degli ingredienti che funzionano sempre. Ad esempio "Quarantaquattro gatti" è stata scelta da tutti i bambini quando abbiamo fatto una selezione delle canzoni che volevano cantare. Questo è segno che ci sono alcuni temi forti che riguardano trasversalmente tutti i piccoli, di tutte le generazioni. Gli argomenti  e le sonorità che fanno parte delle filastrocche del mondo infantile sono sempre le stesse. Così succede che i bambini di oggi vogliano cantare le canzoni di molti anni prima. 

La tua canzone preferita dello Zecchino d'Oro?
Per me c’è stato un po’ un ritorno al passato quando è nato mio figlio. Il percorso all’indietro l’ho fatto con lui che ama in particolare  "Il pulcino ballerino" (presentata nel 1964, ndr). L’ho aiutato a cantarla quando iniziava a parlare, quindi a questa canzone sono legata particolarmente.

Passato da veejay, ora giudice nella giuria di qualità di un programma canoro. Come ti sei preparata al salto e al cambiamento? Anche il linguaggio è differente...
I miei quattro anni di Disney Club e il mio bambino, che adesso ha tre anni, fanno in modo che quello dei bambini sia un linguaggio che mi è assolutamente proprio. Inoltre io da giurata gioco molto, come è un gioco per tutti noi anche il programma. Si danno giudizi sulle canzoni, non sui ragazzi, cercavo di divertimi anche io nel farlo.

Sei poliedrica. Attrice di fiction, conduttrice, presentatrice e giurata. Cosa vuoi fare da grande?
Boh…(ride ndr) non lo so, mi piace tutto. La conduzione è la cosa che sento più mia, perché sono dieci anni che lo faccio e per me è un terreno solido. Per quanto riguarda la recitazione invece mi piace e mi diverte. Sinceramente mi intessa più di prima, nel passato cercavo di inserire le parentesi come attrice tra i mille impegni che avevo. Adesso mi sto avvicinando di più a questo mondo, ci penso seriamente, con tutta l'umiltà che ci vuole. A febbraio sarò in una puntata di una fiction Rai dove avrò un ruolo sempre legato alla musica, infatti interpreterò una violinista. Mi piace recitare ma ci entro ancora in punta di piedi.

Anche l'amore ti lega alla musica. Non a caso sei sposata col frontman dei Velvet, Pierluigi Ferrantini. Un segno del destino?
Mah, non so. Ormai siamo sposati da più anni, la relazione con mio marito è nata ai tempi di Disney e ancora prima di Mtv. Evidentemente la musica era qualcosa che nella mia vita ci doveva essere.

Cinzia Petito

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile