FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"Scherzi a Parte" amarcord, quella finta telefonata di Papa Francesco a Paolo Brosio

In occasione dei 26 anni di storia del programma, ecco uno degli scherzi più riusciti

Tra gli scherzi più memorabili di "Scherzi a Parte" si può sicuramente annoverare quello a Paolo Brosio. Per i 26 anni di storia del noto programma, lo speciale "Sei su Scherzi a Parte" l'ha trasmesso nuovamente. Il giornalista, che ha più volte parlato della sua conversione, nutre una profondissima fede. E cosa c'è di più bello per un fervente credente di ricevere una telefonata da Papa Francesco in persona? Proprio per questo "Scherzi a Parte" ha pensato di simulare una telefonata tra Brosio e il Santo Padre.

L'allora inviato del programma Frank Matano finge di essere un documentarista americano e di voler incontrare Paolo Brosio per un'intervista su Medjugorje. Durante il colloquio, riesce a coinvolgere il giornalista in una conversazione telefonica con un certo don Leonardo, colui che gli passa Papa Francesco "in persona".

Brosio, non appena realizza di essere al telefono con il Pontefice, piange e si emoziona. "Sono felice, le mie sono lacrime di gioia, è un sogno, il regale più bello della mia vita", afferma. Gli autori non sanno come dirgli che si tratta di uno scherzo, lui ha un'illuminazione e lo capisce. Quando realizza che la sua telefonata con il Papa era soltanto una farsa, riflette e poi dice: "Vi invito a smontare tutto e ad andare a casa. Ho la fede e l'entusiasmo di un bambino. Proprio per questo non voglio essere raggirato".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali