FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"Il giallo della settimana" indaga sul caso di Padre Gratien Alabi

Appuntamento con Remo Croci alle ore 22 per approfondire il caso del frate congolese condannato per la morte di Guerrina Piscaglia

"Il giallo della settimana" indaga sul caso di Padre Gratien Alabi

La puntata de "Il giallo della settimana", stasera alle 22 su Tgcom24, cercherà di fare luce su alcuni aspetti mai chiariti del caso di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa da Cà Raffaello, nell' Aretino, il primo maggio 2014 e il cui corpo non è mai stato ritrovato. Ospite in studio Alessandra Borgia che ha intervistato per "Quarto Grado" Padre Gratien Alabi, il frate congolese, condannato in primo grado a 27 anni di carcere per l'omicidio della donna e che continua a proclamarsi innocente.

"Non ci sono prove che Guerrina sia morta" ha ribadito il frate che vive con il braccialetto elettronico all'interno di una stanza nel Convento dei frati del suo Ordine a Roma. A giorni sarà fissata l'udienza a Firenze per il processo in Corte d'Appello per il delitto di Guerrina Piscaglia.

Remo Croci affronterà il caso insieme all'avvocato Serena Gasperini, il Prof Sergio Novani, l'esperto informatico Paolo Reale e con Don Patrizio Coppola.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali