FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Serie A, le emozioni della 19esima giornata

Le foto più belle da tutti i campi

Serie A, le emozioni della 19esima giornata

SAMPDORIA-JUVENTUS 1-2
Nel posticipo dell'ultima giornata di andata di Serie A, la Juventus batte 2-1 la Sampdoria, conquista la 9a vittoria di fila e aggancia l'Inter al 2° posto: la vetta, occupata dal Napoli, dista solo 2 punti. A Marassi il match è sbloccato da Pogba al 17', grazie a una splendida girata in area. Al 1' del secondo tempo Khedira trova il raddoppio. Dybala e Morata falliscono il tris e la Samp la riapre con Cassano (19'), ma la Juve resiste.

NAPOLI-FROSINONE 5-1

Frosinone-Napoli 1-5. E' la festa d'inverno per De Laurentiis, Sarri, Higuain e tutta Napoli, è questo mezzo scudetto che torna dopo 26 anni. Lo conquista una grande squadra, senza forse la migliore del campionato ora che pure la classifica ne certifica la statura. Il successo di Frosinone (gol di Albiol, Higuain 2, Hamsik, Gabbiadini, Sammarco) è stato facile e piacevole. Il resto, è un futuro pieno di luce.


TORINO-EMPOLI 0-1

L'Empoli passa in casa del Torino, sorpassa il Milan e sale al settimo posto in classifica. All'Olimpico, nell'ultima partita del girone d'andata, la squadra di Giampaolo vince per 1-0 grazie al gol di Maccarone, che al 56' beffa Padelli con un destro sotto le gambe. I granata, che collezionano la terza sconfitta consecutiva, sciupano parecchie occasioni con Martinez e Belotti ed escono tra i fischi dei tifosi.


BOLOGNA-CHIEVO 0-1
Il Bologna spreca e il Chievo lo punisce. Al Dall'Ara finisce 0-1 una partita equilibrata in cui i rossoblù avrebbero forse meritato qualcosina in più e invece escono dal campo a mani vuote. Dal canto loro i veronesi devono ringraziare Bizzarri e Pepe. Il portiere para un rigore a Destro al 37' del primo tempo, mentre l'ex juventino va a segno con un rasoterra incrociato al 34' della ripresa. Un colpo che lascia senza fiato il Bologna.


ATALANTA-GENOA 0-2
Il Genoa si rialza, sempre più crisi di risultati per l'Atalanta. A Bergamo i rossoblù vincono 2-0 e interrompono la striscia di cinque ko consecutivi, per gli uomini di Reja sono ora quattro gli stop di fila. Più Atalanta che Genoa nel primo tempo ma l'occasione migliore è degli ospiti nel recupero con Rincon, il cui tiro viene deviato sulla traversa. Nella ripresa meglio il Genoa: al 34' ecco l'uno-due letale con Dzemaili e Pavoletti.


VERONA-PALERMO 0-1
Importante vittoria esterna per il Palermo, che batte 1-0 il Verona e regala un po' di respiro a Davide Ballardini. La rete che vale tre punti è firmata da Franco Vazquez, bravo a recuperare al 27' del primo tempo un pallone nell'area veronese per poi piazzarlo alle spalle di Gollini. Il Verona prova a reagire nella ripresa ma deve arrendersi all'undicesima sconfitta stagionale: la zona salvezza è lontana 11 punti.


INTER-SASSUOLO 0-1

Berardi piega l'Inter su calcio di rigore e lo fa al 95', nell'ultimo istante di recupero. La squadra di Roberto Mancini cade proprio all'ultima giornata di andata. Handanovic e Consigli sono i due grandi protagonisti. I due portieri parano davvero di tutto, strappando applausi su applausi. Ma decide Berardi su rigore, fischiato per fallo di Miranda su Defrel. Mancini può recriminare per i tanti errori in attacco.

Serie A, le emozioni della 19esima giornata

ROMA-MILAN 1-1
E' il pareggio, come dice il proverbio, che non fa male a nessuno. Il gol di Rudiger al 4', il palo del medesimo al 20' per un primo tempo romanista. Il gol di Kucka al 5' st, poi la traversa di Bacca in una ripresa tutta milanista. Il ritorno di Boateng e quello di Totti. C'è molto. E rimane, soprattutto, l'idea di due squadre malate e di due pistoleri (Garcia e Miha) che hanno fatto cilecca. Alla prossima.


FIORENTINA-LAZIO 1-3
La Fiorentina fallisce il sorpasso in vetta e perde in casa contro la Lazio per 3-1. Apre Keita allo scadere del primo tempo, poi succede tutto nel finale di match: al 47' è Milinkovic-Savic a raddoppiare per i biancocelesti ma Roncaglia riapre i giochi il minuto seguente. Felipe Anderson, al 51', spegne i sogni viola. Sousa rimane dietro all'Inter, Pioli (secondo successo esterno consecutivo) respira a quota 27.

CARPI-UDINESE 2-1
Pasciuti e Lollo stendono l'Udinese e il Carpi vince 2-1 conquistando punti importanti in chiave salvezza. Nel primo tempo Pasciuti firma il vantaggio con un colpo di testa su traversone di Bianco (dalla D alla A in gol con la stessa maglia, un record), poi nella ripresa raddoppia Lollo su assist di Lasagna, che poco prima aveva sfiorato il 2-0. Accorcia Zapata, ma non basta all'Udinese per riagguantare il pareggio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali