FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Europa League, Sparta Praga-Lazio 1-1, i biancocelesti vedono i quarti

Parolo risponde a Frydek nel primo tempo. Clamorosa traversa di Candreva nella ripresa

Europa League, Sparta Praga-Lazio 1-1, i biancocelesti vedono i quarti

Nell'andata degli ottavi di Europa League, la Lazio torna da Praga con un prezioso 1-1 che avvicina la qualificazione ai quarti. Partono bene i capitolini, ma è lo Sparta a passare con un gran gol di Frydek (13'). Nel finale di tempo occasione per Candreva, poi arriva la zampata di Parolo (38'). Nella ripresa la squadra di Pioli controlla e colpisce una clamorosa traversa con Candreva (13'). Giovedì prossimo il ritorno all'Olimpico.

Europa League, Sparta Praga-Lazio 1-1, i biancocelesti vedono i quarti

LA PARTITAFuori dalla Coppa Italia, lontana dalla zona Europa in campionato, alla Lazio non resta che provare a conquistare l'Europa League. Il sorteggio di Nyon ha regalato lo Sparta Praga, avversario tra i più abbordabili ma da non prendere sottogamba per vari motivi. Come i biancocelesti, infatti, i cechi sono ancora imbattuti in Europa League, dove non perdono da 10 gare e hanno vinto le ultime quattro. La squadra di Scasny, al contrario di quella di Pioli, sta anche attraversando un ottimo momento di forma, avendo conquistato 10 vittorie nelle ultime 11 uscite. Rispetto alla vigilia una sola novità di formazione: c'è Keita nel tridente al posto di Lulic. Una Lazio più offensiva che vuole mettere una seria ipoteca sulla qualificazione già all'andata.

L'atteggiamento biancoceleste è quello giusto, con un Keita che quando prende palla e punta l'avversario lo salta quasi sempre. Da un'iniziativa dell'attaccante che ha scelto la nazionale del Senegal arriva il primo brivido della partita, ma il tiro a botta sicura dei Parolo è respinto in scivolata disperata da Zahustel. Dall'angolo di Biglia, testa di Milinkovic-Savic che non inquadra la porta. Purtroppo per Pioli, però, i suoi soffrono di amnesia difensive e, come troppo spesso è capitato in questa stagione, prendono gol nei primi 15. Il campanello di allarme è un tiro a lato di Lafata a tu per tu con Marchetti, azione innescata da una rimessa laterale e da una dormita di Bisevac e compagni. Al 13' il centrale serbo si fa sorprendere dal taglio di Frydek, che poi scaglia un gran tiro alle spalle di Marchetti. Sparta in vantaggio. La Lazio ci mette un po' a ritrovare il bandolo della matassa, la gara al 26' viene sospesa per qualche istante per dei fastidiosi buu nei confronti di Costa, terzino dello Zimbabwe. L'arbitro Mallenco annota tutto e poi fa riprendere. I capitolini vanno a sprazzi e si accendono al 37': Candreva in acrobazia impegna Bicik che si rifugia in angolo. Dal corner seguente, Hoedt stacca di testa, Bicik para e non trattiene e Parolo piazza la zampata vincente. I cechi non prendevano gol da 303 minuti. Una rete importantissima in ottica qualificazione.

Pioli è costretto a un cambio forzato nell'intervallo: un problema agli adduttori manda ko Konko, al suo posto Basta. I ritmi si abbassano e la Lazio contiene senza problemi lo Sparta, volenteroso e poco più. Non a caso sono gli ospiti a sfiorare il gol del vantaggio: al 13' solo la traversa nega a Candreva uno dei gol più belli in carriera e di questa Europa League. Poi è Keita a tenere sul chi va là Bicik che para a terra. Per Marchetti un solo brivido sul rasoterra di fuori di Marecek. Le uniche note negative gli infortuni a Konko, Basta, Radu e Bisevac: il terzino romeno ha chiuso zoppicando perché Pioli aveva esaurito le sostituzioni. Personalità e voglia di vincere gli ingredienti che hanno permesso alla Lazio di tornare a casa con un pari che vale come una vittoria. L'EuroLazio ha una marcia in più rispetto a quella del campionato e, a meno di colpi di scena, la qualificazione ai quarti non dovrebbe sfuggire a Candreva e compagni.

LE PAGELLEFrydek 7 - Un gol di rara bellezza
Krejci 6,5 - E' il più attivo dei suoi, tutte le azioni migliori passano dai suoi piedi
Dockal 5 - La grande delusione della squadra ceca: non combina granché

Parolo 7 - Una zampata provvidenziale che può valere la qualificazione
Keita 7 - Una spina nel fianco per la retroguardia dello Sparta
Candreva 6,5 - Pericoloso nel primo tempo, solo la traversa gli nega la gioia dell'eurogol

IL TABELLINOSPARTA PRAGA-LAZIO 1-1
Sparta Praga (4-3-3): Bicik 6; Zahustel 6, Brabec 6, Holek 6, Costa 5,5; Frydek 7 ,Vacha 6, Marecek 6; Dockal 5 (14' st Fatai 5), Krejci 6,5, Lafata 5,5 (17' st Julis 5). A disp:. Miller, Mazuch, Feyi, Jiracek, Konaté. All. Scasny 5,5
Lazio (4-3-3): Marchetti 6; Konko 6 (1' st Basta sv (21' Mauricio 6)), Bisevac 5,5, Hoedt 6, Radu 6,5; Milinkovic 6, Biglia 6,5, Parolo 7; Candreva 6,5, Matri 5,5 (10' st Lulic 5,5), Keita 7. A disp:. Berisha, Cataldi, Felipe Anderson, Klose. All. Pioli 6,5
Arbitro: Mallenco (Spa)
Marcatori: 13' Frydek (S), 38' Parolo (L)
Ammoniti: Matri (L), Zahustel (S)
Note: Al 24' gara sospesa per qualche istante per via di alcuni buu all'indirizzo di Costa

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali