FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

De Laurentiis-tifosi: prezzi ribassati e la pace è fatta

Per Napoli-Roma biglietti a meno 30 per cento. Così torna il sereno dopo lo "sciopero" di parte dei tifosi

De Laurentiis-tifosi: prezzi ribassati e la pace è fatta

Torna il sereno tra il Napoli e i tifosi. Il presidente Aurelio De Laurentiis, sistematicamente contestato dalle curve in occasione delle ultime partite giocate nel San Paolo, lancia un chiaro segnale di pace, abbassando in maniera consistente i prezzi dei biglietti in tutti i settori dello stadio, in occasione della partita Napoli-Roma, in programma alla ripresa del campionato, sabato 15 ottobre, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali.

Il costo dei tagliandi per le curve, che era stato originariamente fissato a 40 euro per tutte le sfide di cartello, scende a 25. Sconti anche per la Tribuna centrale (da 90 euro a 65), per la Tribuna laterale (da 60 a 45) e per i Distinti (da 50 a 35). I tifosi, specie quelli delle due curve, avevano in passato apertamente manifestato il proprio dissenso per il caro-biglietti. A conti fatti, una riduzione dei prezzi del 30 per cento.
La decisione di De Laurentiis suona adesso anche come un chiaro segnale di pace con la tifoseria, alla quale anche Sarri aveva chiesto di stare vicino alla squadra in questa fase molto delicata della stagione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali