FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Sport >
  • calcio >
  • Corea del Nord: nazionale incarcerata dopo ko con Seoul. Verità o bufala?

Corea del Nord: nazionale incarcerata dopo ko con Seoul. Verità o bufala?

La decisione sarebbe stata presa del leader Kim Jong-un. I giocatori sarebbero a rischio esecuzione. Ma sorge il sospetto che...

- Sconfitta inaccettabile. E così il leader della Corea del Nord Kim Jong-un avrebbe fatto incarcerare tutta la Nazionale di Pyongyang dopo l'umiliante ko rimediato il 2 ottobre dai rivali della Corea del Sud nel primo match tra i due paesi nei Giochi Asiatici dal 1978. Il giornale ufficiale della Corea del Nord, 'Rodong Sinmun', avrebbe definito "vergognosa" la prestazione della squadra, sostenendo l'esecuzione dei calciatori. Ma i riscontri fanno pensare più a una bufala che a una notizia vera.

Corea del Nord: nazionale incarcerata dopo ko con Seoul. Verità o bufala?

In Italia la notizia viene riportata da 'Nessuno Tocchi Caino' ed è poi rimbalzata su diversi quotidiani, cartacei e online. Secondo quanto riferito dall'Associazione, dopo la partita i giocatori sarebbero stati scortati fino a un bus e poi trasferiti in un carcere di massima sicurezza. Kim Jong-un non avrebbe commentato ufficialmente la sconfitta ma funzionari del regime molto vicini al dittatore avrebbero detto che era arrabbiatissimo e che intendeva giustiziare in pubblico gli sconfitti. Il 'Rodong Sinmun' avrebbe "messo all'indice" la squadra in un articolo pubblicato in prima pagina pubblicando la foto dei giocatori sotto il titolo "Gli uomini che ci hanno abbandonato".

La notizia è però talmente incredibile da far venire qualche sospetto sulla sua veridicità, considerato che, come scrive voxnews.info, la prima a parlare di incarcerazione ed esecuzione di giocatori è stata la testata americana National Report, un giornale satirico.

TAG:
Corea del Nord
Kim Jong Un