FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cannavaro gioca il derby: "Conosco Suning, so poco dei cinesi del Milan"

Lʼex Pallone dʼOro: "Gli investitori cinesi non devono spaventare"

Cannavaro <em>gioca </em>il derby: "Conosco Suning, so poco dei cinesi del Milan"

Nella settimana del derby di Milano, Fabio Cannavaro ha parlato del calcio italiano e degli investitori cinesi che stanno scommettendo sulla Serie A. "Conosco Suning, in Cina hanno una squadra in cui investono molto, sono forti - ha spiegato -. So invece poco dei cinesi che vogliono il Milan". "L'arrivo di nuovi investitori non deve spaventare - ha aggiunto -. E' un bene, ma devono e essere aiutati a sbagliare il meno possibile".

Dopo le avventure all'Al-Ahli, al Guangzhou Evergrande, all'Al Nassr e la conquista della promozione col Tianjin Quanjian dalla League One cinese alla Chinese Superleague, Cannavaro ha imparato a conoscere la Cina e chi si muove dietro il suo movimento calcistico. "Conosco Suning, investono molto e sono forti - ha spiegato -. L'esonero di De Boer? In Olanda ha dimostrato di essere un buon allenatore, non è colpa sua. Le colpe sono di quelle che l'hanno scelto e di quelli che sono ancora lì a lavorare". "È un po' la cultura nel mondo del calcio a essere errata. Un allenatore ha bisogno di tempo per conoscere i calciatori, l'ambiente, i tifosi, la cultura del club - ha aggiunto -. In uno o due mesi non può risolvere tutto". Più cauto invece il commento sulla cordata cinese dietro al Milan: "So poco di loro. Ma non perché non leggo i giornali italiani".

Ma Cannavaro non ha parlato solo di Milan, Inter e Cina. L'ex capitano azzurro ha affrontato anche il tema Nazionale, dicendo la sua sul caso Pellè: "Penso che Pellé sia un buon giocatore, volevo portarlo a Dubai anni fa. Ha sbagliato in Nazionale. Il rispetto per l'allenatore è la prima cosa, però non mi sembra la decisione giusta non convocarlo più per questo. La trovo un po' eccessiva". "Non faccio parte della spedizione azzurra, non sta a me decidere se hanno fatto bene - ha proseguito -. Ha sempre fatto gol, sta segnando anche in Cina, è andato in una squadra con un po’ di difficoltà che però si è salvata e di lui si parla bene in Cina".

Infine capitolo Napoli. "Il problema del Napoli è aver perso un giocatore come Higuain, anche se Milik è un giocatore che stava facendo molto bene - ha precisato Cannavaro -. Se non hai un attaccante in più devi ricorrere a delle soluzioni difficili. E questo è un peccato perchè il Napoli gioca bene, forse avevano bisogno di due giocatori pronti". "Sarri o De Laurentiis? I panni si devono lavare in casa, soprattutto a Napoli dove il tifoso da anni vuole vincere", ha concluso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali