FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Allegri e una Juve quasi perfetta

Ai bianconeri manca solo lo spettacolo, ma c'è tempo per migliorare

Allegri e una Juve quasi perfetta<br />

Tanta Juve, poco spettacolo. La creatura di Allegri si è dimostrata ancora una volta cinica e concreta e a Siviglia ha conquistato una vittoria importantissima. Su un campo difficilissimo i bianconeri hanno posato un altro mattoncino per costruire una grande stagione, la strada verso la finale Cardiff è ancora lunga ma la direzione imboccata è quello giusta. Nel momento di massima difficoltà Marchisio e compagni hanno reagito da grande squadra. Sì perché il gruppo è la vera forza di questa Juve che ha lottato e reagito con il cuore mettendosi alle spalle anche le assenze pesanti di Higuain e Dybala.

La vittoria del Sanchez-Pizjuan può essere il nuovo punto di partenza, un colpo che può dare consapevolezza ai giocatori che è venuto il momento di fare la storia. Alla Juve versione Europa serviva fiducia e il 3-1 in Spagna è sicuramente una bella iniezione. I bianconeri hanno sofferto per il gol subito in avvio, ma poi con l'uomo in più hanno preso in mano il pallino del gioco. Tanto possesso palla, lo dicono anche i numeri (66%-34%), ma sono mancate le azioni da gol. Un problema che Allegri dovrà risolvere nelle prossime settimane perché la Champions è diversa dalla Serie A. Sul piano dello spettacolo, al netto delle assenze, il gap con le altre big è ancora abbastanza ampio. Per il momento, però, contano i risultati che danno ragione ad Allegri: per migliorare c'è ancora tempo. E la stagione sta procedendo secondo i piani del tecnico, tabella di marcia rispettata e ora c'è la grande possibilità di conquistare il primo posto nel girone. Sempre meglio dello scorso anno quando proprio il Siviglia aveva tolto il primato ai bianconeri spedendoli contro il Bayern Monaco.

IL TWEET DI ALLEGRI

SIVIGLIA-JUVENTUS 1-3, LE STATISTICHE• La Juventus non subiva un gol in Champions nei primi 10 minuti di gioco dalla finale del 2015 vs il Barcellona (Rakitic al 4').
• Il Siviglia ha segnato con il primo e unico tiro nello specchio in questo match.
• La Juventus ha sempre subito gol nelle ultime cinque trasferte contro avversarie spagnole (incluso oggi).
• Secondo gol in Champions, alla 16a presenza per Nico Pareja, che non segnava in questa competizione dal settembre 2006 (Anderlecht-Lille, era il suo esordio).
• L'ultima espulsione di Franco Vázquez risaliva al dicembre 2015 in Coppa Italia contro l'Alessandria.
• I gol in 40 gare di Champions per Claudio Marchisio, che non segnava nella competizione dal febbraio 2013 (vs Celtic).
• La Juve è il club italiano che ha trasformato più rigori nella moderna Champions (17), superato il Milan (16).
• Marchisio è il quarto italiano a segnare un rigore per la Juventus nella moderna Champions, dopo Del Piero, Amoruso e Inzaghi.
• Moise Kean è il primo giocatore nato nel 2000 a giocare un match di Champions League.
• Secondo gol in Champions per Leonardo Bonucci: il primo risaliva all'ottobre 2012 contro lo Shakhtar Donetsk.
• La Juventus si qualifica agli ottavi di finale per l’ottava volta nelle ultime 10 partecipazioni in Champions League.
• La Juventus ha ottenuto la sua seconda vittoria in terra spagnola nei gironi di Champions su 10 gare (4 pareggi e 4 sconfitte). La precedente vittoria è il 2-0 in casa del Real nel novembre 2008.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali