20/12/2007

Rooney con Capello: "Il migliore"

"Con lui finalmente potremo vincere"

Quando avrà il primo approccio con i suo nazionali, Fabio Capello dovrà gestire al meglio Wayne Rooney, carattere fumantino che, tuttavia, ha gradito la scelta della FA. "I suoi risultati a livello di club sono brillanti, per cui sono sicuro che darà qualcosa in più all'Inghilterra - ha detto la punta - Volevamo il meglio per questo incarico, uno che provi ad aiutarci a vincere e io penso che lui sia il migliore".

Ha allenato Fantantonio Cassano e prima di lui il genio Savicevic, adesso troverà sulla sua strada un altro campione ribelle, dal carattere non facile: un po' fumantino è un eufemismo per incorniciare la personalità di Wayne Rooney, uno degli uomini chiave della nazionale inglese. Fabio Capello dovrà cercare di instaurare un buon rapporto con l'attaccante del Manchester United perché il tecnico sa che dai suoi gol passano le velleità di vittoria della nazionale di Sua Maestà. Caratteri simili, a tratti, cosa testimoniata dal benvenuto di Rooney dato a Capello. "Lui è il migliore", ha detto senza troppi giri di parole. Etichettato così, Capello "the best", la punta dei Red Devils ha spiegato la sua fiducia incondizionata nei confronti del tecnico italiano. "E' sempre eccitante quando arriva un nuovo allenatore e non sai come cambierà le cose, come sarà, non vedo l'ora di incontrarlo e lavorare con lui - ha ammesso - Sono sicuro che tutti noi daremo il 110% per il nuovo ct".

Anche perché Rooney vuole lasciare il segno nella storia della nazionale inglese. "Sarebbe un disastro finire la mia carriera senza aver vinto uno dei tornei più importanti - ha sottolineato riferendosi a Europei e Mondiali - Come calciatore uno vuole sempre essere ricordato come un vincente e spero di poter dire, prima di ritirarmi, che ho vinto qualcosa con l'Inghilterra". Magari con quella di Capello, tecnico vincente, allenatore duro. Rooney è avvisato.