FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Tobe Hooper, addio al regista dellʼhorror di "Non aprite quella porta"

Il maestro è morto a 74 anni in California. Non si conoscono ancora le cause

Non sono ancora note le cause della morte di Tobe Hooper, che si è spento all'età di 74 anni a Sherman Oaks, California. A dare la notizia è stato il medico legale della contea di Los Angeles. Regista di classici dell'horror è noto soprattutto per i film 'Non aprite quella porta' (The Texas chainsaw massacre) e 'Poltergeist'.

Nato ad Austin, Texas, aveva iniziato una carriera accademica e di documentarista prima di girare nel 1974 "Non aprite quella porta", costato meno di 300.000 dollari, vietato in alcuni Paesi per le scene di estrema violenza, in cui si narra la sanguinosa storia di una gruppo di amici che si imbatte in un gruppo di cannibali nel corso di una gita ad una vecchia casa. Divenne uno dei film indipendenti di maggior successo degli anni Settanta. Nella stessa decade, confermò il suo talento nello spaventare gli spettatori con 'Quel motel vicino alla palude' (1977). Nel 1982 fu la volta di 'Poltergeist-Demoniache presenze', scritto e prodotto da Steven Spielberg, che divenne un altro classico del genere. Hooper aveva lavorato anche per la tv, trasformando il romanzo di Stephen King 'Salem's lot' in una miniserie di grande successo. Era stato anche il regista del video per la canzone di Billy Idol 'Dancing with myself'.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE