FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Renée Zellweger è di nuovo Bridget Jones: le prime immagini dal nuovo film

Eʼ stato rilasciato il primo trailer ufficiale di "Bridget Jonesʼs Baby", dove la single più amata del cinema si ritrova incinta ma... chi sarà il padre?

Si alza il velo sul terzo episodio della saga di Bridget Jones, la più simpatica (e sfortunata) single del cinema creata dalla Helen Fielding. E' stato infatti diffuso il primo trailer di "Bridget Jones's Baby". Nel cast tornano ovviamente Renée Zellweger e Colin Firth, mentre si aggiunge Patrick Dempsey. Conferma alla regia, dove si trova Sharon Maguire, già regista de "Il diario di Bridget Jones".

Nuovamente single dopo essersi lasciata con Mark Darcy (Firth) il "vissero felici e contenti" di Bridget Jones (Zellweger) non sta andando esattamente secondo i piani. Bridget decide di concentrarsi sul suo lavoro di collaboratrice in un notiziario di punta, e di circondarsi di vecchi e nuovi amici. Per una volta, Bridget ha tutto completamente sotto controllo. Cosa potrebbe andare storto?

La sua vita sentimentale ha però una svolta quando Bridget incontra un affascinante americano di nome Jack (Dempsey), tutto quello che Mr. Darcy non è. In un improbabile colpo di scena, si ritrova in dolce attesa, ma con un inconveniente... non è sicura dell'identità del padre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali