FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"La vita in comune" porta a Venezia la poesia di una strana amicizia

Guarda su Tgcom24 una scena del film, presentato il 2 settembre al Festival e in uscita lo stesso giorno in sala

"La vita in comune", la nuova visionaria opera di Edoardo Winspeare, sbarca al Festival di Venezia nella sezione Orizzonti. Il 2 settembre è infatti il giorno della presentazione al Lido, in contemporanea con l'uscita in sala. Tgcom24 offre in anteprima una scena del film con protagonista Filippo, il sindaco di un piccolo paese, che attraverso le lezioni di poesia fa amicizia con due fratelli detenuti: Pati e Angiolino.

Nell'immaginario comune di Disperata, un piccolo paese del sud Italia dimenticato da Dio, il malinconico sindaco Filippo Pisanelli (Gustavo Caputo) si sente inadeguato al proprio compito. Solo l'amore per la poesia e la passione per le sue lezioni di letteratura ai detenuti gli fanno intravedere un po' di luce nella depressione generale.

In carcere conosce Pati (Claudio Giangreco), un criminale di basso calibro del suo stesso paese, che con il fratello Angiolino (Antonio Carluccio) sognava di diventare boss del Capo di Leuca. Ma l'incontro con l'arte cambia tutti, e così un'inconsueta amicizia tra i tre porterà ciascuno a compiere delle scelte coraggiose: i due ormai ex banditi subiranno una vera e propria conversione alla poesia e alla bellezza, mentre il sindaco troverà il coraggio per difendere delle idee per cui vale la pena battersi

"Pati, Angiolino e Filippo esistono veramente: sono proprio così, o potrebbero essere così come descritti nella sceneggiatura. Le loro ambizioni e i loro sogni hanno il sapore di una visionarietà quotidiana. Senza però la retorica che spesso accompagna tali gesta quando compiute da eroi riconosciuti dal mondo intero" spiega il regista Edoardo Winspeare

"La vita in comune", gli scatti dal set

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE