FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Venezia 74, "Una Famiglia" divide: bocciato dalla critica ma amato dal pubblico

Il dramma di Sebastiano Riso si prende la rivincita al Festival

Venezia 74, "Una Famiglia" divide: bocciato dalla critica ma amato dal pubblico

Dopo l'accoglienza tiepida della stampa, "Una Famiglia" di Sebastiano Riso si è preso la rivincita con la première aperta al pubblico. E' stato infatti accolto con otto minuti di applausi e grande calore per i protagonisti Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel. Il film (secondo italiano in gara al Festival dopo Virzì) è ispirato ad una storia vera e racconta i meccanismi perversi di una coppia criminale che fa figli per venderli.

"Sono una madre dolorosa, ho scelto di esserlo ancora in questo caso. Più sono disgraziate, più sono subalterne e più le cerco come attrice. Mi sento loro portavoce, ho voglia di difenderle. Il cinema ti da la possibilità di dare voce a chi non ce l'ha. Maria - ha dichiarato la Ramazzotti - è una madre-bambina che volevo interpretare a tutti i costi. E' schiava di un progetto che non ha deciso, ma che ha accettato, fin quando un progetto di ribellione prenderà vita e si scrollerà di dosso tutto questo".


Un film "necessario" per il regista Sebastiano Riso, consapevole di aver toccato un tema tabù. "Abbiamo cercato di raccontare il tempo nel nostro paese. E' difficile essere genitori, adottare è complicatissimo. Un processo lungo e snervante se non sei una coppia idonea perché omosessuale o se sei single. C'è una enorme richiesta e un conseguente mercato, anche illegale - ha commentato - Una famiglia non vuole essere rassicurante, per questo mi aspetto tante diverse reazioni, ma soprattutto che si affronti questo argomento". Missione compiuta per Riso, che in una manciata di ore è passato dai buu della stampa e all'ovazione del pubblico.

BUUU PER "MOTHER!" DI ARONOFSKI - Dissenso e sonori buuu sono arrivati dal pubblico alla prima stampa dell'atteso film di Darren Aronofsky, non convincendo nel suo mix di sangue e stereotipi da film mistery-horror. Il regista de "Il cigno nero" racconta la storia di una coppia composta da uno scrittore (Javier Bardem) e moglie (Jennifer Lawrence) che vivono in una bellissima casa di campagna che dovrebbe essere per loro un paradiso. Ma un giorno bussa alla loro porta un ospite inatteso (Ed Harris), seguito poi dalla moglie (Michelle Pfeiffer), che metteranno scompiglio nelle loro vite.

"Una famiglia", Micaela Ramazzotti splendida in passerella

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE