FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"Dove cadono le ombre", la storia vera del "piccolo genocidio svizzero"

Esce nelle sale il 6 settembre il film di Valentina Pedicini ispirato ad una storia vera

"Dove cadono le ombre", la storia vera del "piccolo genocidio svizzero"

In Concorso alle Giornate degli Autori della 74ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia "Dove cadono le ombre", film di Valentina Pedicini, con Elena Cotta e Federica Rosellini, nelle sale il 6 settembre, getta un'inquietante luce sulla tranquilla Svizzera. Narra infatti una storia vera, che ha le sue radici nell'orrore dei bambini jenisch sottratti alle proprie famiglie per progetti di eugenetica, avvenuto proprio nella Confederazione elevetica tra il 1926 e il 1986.

Anna e Hans sono i personaggi principali. Lei infermiera e lui il suo assistente, in un vecchio istituto per anziani, che una volta era un orfanotrofio. Il loro. Sono due anime "bambine" incastrate in corpi di adulti e intrappolati nel tempo e nello spazio, ma soprattutto nei ricordi di un passato orribile e traumatico. Entrambi hanno sempre vissuto nello stesso luogo sin da bambini e qui si è consumata tutta la loro vita, dall'infanzia in poi come se non ci fosse luogo più accogliente al mondo di quello che li ha visti prigionieri nell'infanzia.

Da quel passato riappare Gertrud, una vecchia signora dai modi gentili; tutto sembra precipitare, il nastro dell'orrore sembra riavvolgersi. L'istituto perde dunque i contorni attuali e torna ad essere ciò che era; ricovero crudele di bambini jenisch sottratti alle famiglie, tempio di un progetto di eugenetica capitanato proprio da Gertrud.Anna,schiava di quel luogo e di un'infanzia dolorosa che non termina mai, riprende con forza le ricerche di Franziska, amica amata di una vita della quale ha perso le tracce molto tempo prima e che cerca ovunque e senza sosta.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE