FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cannes 2018, Palma dʼoro a "Un affare di famiglia" di Kore-Eda

Si è chiusa la 71.ma edizione del festival del cinema. Soddisfazione per lʼItalia che si porta a casa i premi per il miglior attore protagonista e la miglior sceneggiatura

"Un affare di famiglia" del giapponese Hirokazu Kore-Eda ha vinto la Palma d'oro del 71.mo Festival di Cannes. Soddisfazioni anche per il cinema italiano: Marcello Fonte ha vinto il premio per il miglior attore per "Dogman" di Matteo Garrone, mentre Alice Rohrwacher è stata premiata per la miglior sceneggiatura per "Lazzaro felice", ex equo con Jafar Panahi per "Three Faces". Grand Prix a Spike Lee, premio della giuria a "Cafarnao".

Cannes 2018, i momenti più belli della cerimonia di chiusura

L'Italia dunque torna sulla Croisette rifacendosi dopo un anno di totale assenza dal concorso. Due premi, l'allegria di Benigni, l'incredulità sul palco del protagonista di Garrone Marcello Fonte, l'irruenza di Asia Argento che ha denunciato lo stupro subito da Weinstein a Cannes nel '97. E' stata un'Italia protagonista quella alla cerimonia di chiusura che ha assegnato la Palma d'oro al giapponese "Un affare di famiglia" e una Palma speciale al grande vecchio Jean Luc Godard per "Le livre d'image".

A vincere il premio più importante è stata una famiglia numerosa, quella di Osamu (Frank Lily) e della sua giovane compagna Noboyu (Sakura Ando). Una famiglia allargata, aperta, non necessariamente legata a chiari vincoli di sangue. E' una piccola comunità che mangia continuamente e, per sbarcare il lunario, commette piccoli crimini (è specializzata in furtarelli nei negozi), ma è anche una famiglia molto solidale.

Alla fine quello che esce da questa edizione del festival di Cannes è un verdetto composito e ragionato. "Era un'annata molto forte con grandi talenti e grandi ruoli, sicché è stata una decisione difficile - ha detto la Presidente di giuria Cate Blanchett - ma diciamo che non è mai scorso il sangue. Alla fine ha vinto un film che sa coniugare grazia e profondità, maestria e umanità".

Ecco i premi della 71/ma edizione del festival di Cannes:
Palma d'oro: "Un affare di famiglia" di Kore-Eda Hirozaku
Grand Prix: "Blackkklansman" di Spike Lee
Migliore regia: Pawel Pawlikowki per "Cold War"
Migliore sceneggiatura: a Alice Rohrwacher per "Lazzaro felice" e Jafar Panahi per "3 Faces"
Migliore attrice: A Samal Yeslaymova per "Ayka" di Sergey Dvortsevoy
Migliore attore: Marcello Fonte per "Dogman" di Matteo Garrone
Premio della Giuria: "Cafarnao" di Nadine Labaki
Palma d'oro speciale: "Le livre d'image" di Jean Luc Godard
Camera d'or: "Girl" di Lukas Dhont
Palma d'oro al cortometraggio: "All These Creatures" di Charles Williams
Menzione speciale della giuria: "On the Border" di Wei Shujun

Cannes 2018, il red carpet della cerimonia di chiusura

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE