FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cannes 70: è il giorno della Palma dʼoro, lʼItalia fa festa con Jasmine Trinca

Pur senza film in concorso lʼItalia si porta a casa il premio per migliore attrice nella sezione "Un certain regard"

Giornata di chiusura a Cannes per la 70.ma edizione del Festival del cinema. Impazza il toto Palma d'oro che vede in pole position "Loveless", di Andrey Zvjagincev, e "120 battiti al minuto", di Robin Campillo. Intanto l'Italia si porta a casa uno dei premi maggiori della selezione ufficiale del Festival: Jasmine Trinca ha vinto come migliore attrice di "Un Certain Regard" per "Fortunata" di Sergio Castellitto.

"Stamane arrivando a Cannes mi era venuta un'idea matta: volevo andare in palcoscenico e cantare 'Grazie alla vita, che mi ha dato tanto'. Poi ho visto la sala, la giuria, la bellissima Uma e me la sono fatta passare. Ma sappiate che è così che mi sento". Un po' emozionata, visibilmente felice, solidale e grata fino in fondo a Sergio Castellitto (regista) e Margaret Mazzantini (autrice di "Fortunata"), Jasmine Trinca festeggia il premio di Un Certain Regard dedicandolo "alle donne che sono portatrici di vita, a mia madre che mi ha insegnato l'integrità di Fortunata e a mia figlia che ha 8 anni come la figlia di Fortunata e che stamattina si è messa a piangere e protestare perché non ero con lei stasera".

Poi un pensiero a Castellitto e alla Mazzantini. "Devo molto a Sergio e Margaret - dice ancora l'attrice - che mi hanno affidato la loro creatura, che si sono fidati di me; poi tutto è venuto con naturalezza, con la forza, la determinazione, la rabbia di questa donna che ci ha uniti tutti sul set, spingendoci a dare il meglio".

Il Toto-Palma d'oro - Se l'Italia ha già motivi per festeggiare, pur non avendo pellicole nel concorso principale, per la Palma d'oro è tutto aperto, in un'edizione alquanto tiepida dove non ci sono stati film che hanno raccolto straordinari consensi unanimi. Da Ozon ad Haneke passando per Sofia Coppola, i big internazionali hanno quanto meno diviso. Il lavoro per la giuria presieduta da Almodovar sarà quindi difficile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE