FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Non solo Weinstein, 30 donne accusano il regista Toback: "Ci ha molestato"

Immediata la replica del cineasta: "Eʼ biologicamente impossibile. Da 22 anni soffro di diabete e di problemi cardiaci"

Non solo Weinstein, 30 donne accusano il regista Toback: "Ci ha molestato"

Dopo il caso Weinstein, anche un regista finisce sotto i riflettori per un altro scandalo sessuale. Si tratta di James Toback, 73 anni, accusato da oltre trenta donne di averle molestate negli ultimi decenni. Secondo quanto scrive il "Los Angeles Times" Toback, una nomination agli Oscar per la sceneggiatura di Bugsy nel 1991, adescava ventenni promettendo di farle entrare nel mondo del cinema e trasformava le audizioni in abusi sessuali.

Secondo quanto scrive il quotidiano statunitense, durante i provini il cineasta faceva domande umilianti alle aspiranti attrici e si masturbava davanti a loro. Immediata la replica del regista, che respinge le accuse delle trenta donne sostenendo di non averle mai incontrate e affermando che l'eventuale incontro sarebbe durato non più di cinque minuti e di non aver nessun ricordo al riguardo.

Toback sostiene inoltre che negli ultimi 22 anni è stato "biologicamente impossibile" per lui avere i comportamenti descritti dalle donne, dal momento che soffriva di diabete e di problemi cardiaci che richiedono un trattamento farmacologico.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali