FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Nanni Svampa, addio a un grande musicista tra canzone folk e cabaret

Fondatore della band comica i Gufi ed esponente della canzone lombarda, è deceduto sabato sera a Varese. Aveva 79 anni

Nanni Svampa, addio a un grande musicista tra canzone folk e cabaret

È morto a 79 anni Nanni Svampa, fondatore della band comica i Gufi ed esponente della canzone lombarda. Nato a Milano e laureato alla Bocconi, è stato esponente di quella cultura musicale tra folk e cabaret portata avanti anche da Walter Valdi, Enzo Jannacci e Cochi e Renato. Svampa è deceduto sabato sera a Varese. "Con lui perdiamo una delle voci più autentiche della canzone lombarda", ha commentato il sindaco di Milano Giuseppe Sala in un tweet.

Immediati i commenti delle autorità lombarde: "Ci ha lasciato così, il grande Nanni Svampa, in una calda notte d'estate, a domandarci se saremo bravi a conservare e a tramandare la sua importante eredita'". Lo scrive sul suo profilo Facebook l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, Cristina Cappellini, ricordando l'artista.
In una nota del Comune di Milano si legge invece: "Milano perde un interprete attento e sensibile della sua anima più profonda, un vero appassionato della milanesità". Mentre il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni lo saluta sui suoi profili social in questo modo: "Addio a Nanni Svampa, cantore pieno di ironia di una Milano dal volto umano".

Svampa, nato nel 1938 nel quartiere popolare di Porta Venezia a Milano, è stato, come si legge anche sul suo sito ufficiale, "mitico rappresentante del cabaret musicale milanese e della canzone d'autore" e "cultore e interprete della tradizione lombarda con particolare riguardo alla canzone popolare".

E poi "traduttore e interprete in lingua milanese dell'opera di Georges Brassens (il più grande poeta e umorista della canzone nel XX secolo)". E ancora "attore teatrale e cinematografico", tanto da aver recitato in film di registi come Elio Petri e Gabriele Salvatores.

Infine, anche autore di testi "teatrali, televisivi e radiofonici, regista di spettacoli musicali e di cabaret". Laureato in Economia alla Bocconi, Svampa fondò i Gufi nel 1964 assieme a Roberto Brivio, Gianni Magni e Lino Patruno e la band suonò fino al '69 mischiando musica, dialetto milanese, cabaret e satira sociale. Del '64 anche l'album "Nanni Svampa canta Brassens" e del '70 i celebri dischi della "Antologia della canzone lombarda".

Nanni Svampa, addio al grande musicista, tra cabaret e canzone folk

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE