FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Molestie: il Metropolitan di New York licenzia James Levine

Il direttore dʼorchestra era stato sospeso dal teatro a dicembre dopo le prime rivelazioni fatte dal "New York Times"

Molestie: il Metropolitan di New York licenzia James Levine

Il Metropolitan Opera House di New York ha annunciato di aver licenziato il leggendario direttore d'orchestra James Levine, dopo che sono emerse "prove credibili" a supporto delle accuse di aver molestato alcuni giovani musicisti. Il principale teatro d'opera degli Stati Uniti aveva già sospeso Levine a dicembre, dopo che le accuse erano diventate pubbliche. Levine ha guidato l'orchestra del Met per 40 anni.

L'inchiesta interna, che il Met ha aperto a dicembre dopo un articolo del "New York Times", ha trovato prove di abusi e molestie "sia prima che durante il periodo" in cui Levine lavorava al Met, ha detto la società in una nota. Il Met non ha pubblicato i dettagli dell'indagine, che include interviste con 70 persone. L'inchiesta ha anche "trovato prove credibili che Levine ha avuto comportamenti sessualmente offensivi e molesti nei confronti di artisti vulnerabili nelle prime fasi della loro carriera, su cui Levine aveva potere".

"Alla luce di queste scoperte - continua la dichiarazione - il Met conclude che sarebbe inappropriato e impossibile per il signor Levine continuare a lavorare al Met". Levine ha 73 anni e da anni soffre di problemi ossei e di tremori, anche se sia lui che il Met hanno sempre negato che sia affetto dal morbo di Parkinson.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE