FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Asia Argento torna sui social: viso stanco e "Still ill" in sottofondo

Una breve apparizione in una story su Instagram con una canzone degli Smiths. A Hollywood si lavora su alcuni documentari su Weinstein

"Perché ci sono lati più belli della vita, ed io dovrei saperlo dal momento che le ho viste": con queste parole della canzone "Still ill" degli Smiths, Asia Argento torna a farsi vedere brevemente su Instagram dopo lo scandalo delle molestie sessuali. La faccia stanca e provata racconta molto e riassume l'ultimo travagliato periodo che l'attrice ha dovuto passare. In seguito all'allontanamento da XFactor e la morte del suo compagno Anthony Bourdain lo scorso giugno, la figlia del celebre regista sembra ancora al centro della tempesta.

Caso WeinsteinNel frattempo, la Hollywood del dopo Weinstein ha in programma ben 4 lavori inerenti alle molestie sessuali che hanno scombussolato le fondamenta dell'industria del cinema americano. Uno di questi si chiamerà "Citizen Harvey", documentario diretto da Ursula McFarlane con un chiaro riferimento al grande Citizen Kane di Orson Wells del 1941. Uscirà nel 2019, e si porrà alcune domande importanti sul futuro di Hollywood stessa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali