FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

2/2/2010

Caterina, Pietro e l'amore sexy

A teatro Dona Flor e i suoi due mariti

Sbarca al Teatro Manzoni di Milano fino al 28 febbraio, "Dona Flor e i suoi due mariti" liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Jorge Amado. Sul palco Caterina Murino ("sono una Dona Flor schiva ma anche passionale e decisa. Una moderna donna di oggi"), Pietro Sermonti Vadinho ("un ragazzo fissato col sesso e il corpo di Dona Flor") e Paolo Calabresi che il mite Tedoro, dedito e fedele alla protagonista. I tre attori si confessano a Tgcom.

"Il testo di Jorge Amado assolutamente straordinario e moderno nonostante sia stato scritto nel 1966 - esordisce Caterina Murino -. La donna, in questo caso Dona Flor, al centro dei desideri e delle sue scelte. Da una parte la sessualit accesa, il sentirsi fortemente desiderata come donna, del primo marito Vadinho defunto e dall'altra il rispetto e la dedizione di Teodoro. Purtroppo raro trovare oggi un uomo che abbia entrambe le qualit ma ammetto di essere stata molto fortunata perchsono follemente innamorata di una persona perfetta".

"Vadinho mi ha subito conquistato perch diverso da me sia come indole che caratterialmente. - interviene Pietro Sermonti- Sono pi simile a Teodoro nella vita. Comunque divertente interpretare questo personaggio sia perch un po' pazzo ma soprattutto un fantasma. Vadinho fa sfoggio della sua sensalit soprattutto con il corpo".

Pietro si subito buttato a teatro, il suo primo amore senza pensarci su neanche un secondo: "Sono felice che sia arrivata questa proposta a teatro anche perch non tutto accade a caso. Sono reduce dal successo di 'Un medico in famiglia', una fiction cui sar sempre debitore ma non mi vedr nel cast di un possibile sequel. In ogni caso c' una magia su un palcoscenico, un rito, e un'emozione impagabili. Quindi per ora mi godo questa esperienza cos intensa". E su Caterina Murino: "Ha avuto un grande coraggio ad accettare questa avventura. Tutta la pice ruota attorna a lei e devi avere le spalle larghe per sostenere una tale responsabilit. E lei ha dimostrato di sapercela fare".

Infine entusiasta anche Paolo Calabresi: "Con Pietro stato fantastico ritrovarsi a teatro, dopo la fortunata esperienza fatta insieme con il telefilm 'Boris'. Caterina una bellissima scoperta. Quello che mi piace di Teodoro assolutamente la sua purezza e il suo essere troppo perfetto. 'Vittima' dell'ondata passionale di Dona Flor".

Andrea Conti

INFORMAZIONI
DONA FLOR E I SUOI DUE MARITI
Regia e drammaturgia: EMANUELA GIORDANO
Al Teatro Manzoni di Milano fino al 28 febbraio 2010
Orari: feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30
Biglietto: Poltronissima 30,00, Poltrona 20,00

Ultimo aggiornamento ore 10:03


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark