7/10/2009

Fargo: "Mio marito mi picchiava"

Rivelazione shock della cantante

Irene Fargo, seconda a Sanremo 1991 tra i Giovani con "La donna di Ibsen", ha rivelato il suo dramma familiare a Pomeriggio Cinque. "La volta in cui mio marito è stato molto più violento, - spiega - pensavo avrei perso la vita. Avevo la faccia schiacciata sul cuscino ed era a cavalcioni su di me  con la faccia schiacciata, non riuscivo a respirare. Con una mano mi teneva il collo e con la mano libera mi ha trattata come un pungeball".

"Se mi ha fatto questo, pensavo, vuol dire che sono morta e che sono vedova, anche se dovessi rialzare gli occhi non riconoscerei l'uomo che ho sposato. In quei momenti pregavo, ho fatto finta di essere morta, sono rimasta ferma e non riuscivo a realizzare che cosa fosse successo". La Fargo va anche indietro con la memoria, quando i tempi sembravano felici.

"E' il 1997 - racconta - ho avuto una bimba e mi si vedeva in tv. La mia carriera andava a gonfie vele, la mia vita era idilliaca, lui era una persona straordinaria come credo che sia ancora. Ma nella vita si fanno degli errori e spesso chi fa gli errori è chi ti sta  vicino, conosce tante cose di te che non riesce a capire che tu sia una persona diversa da lui. Ho fatto due splendide figlie con lui. Molte volte le persone sono in un modo all'esterno - continua - e in un altro modo nelle mura domestiche. Forse era innamorato della vita che ci eravamo costruiti, addirittura era diventato il mio manager. La violenza è stata proprio negli ultimi anni, prima nonostante le liti non aveva mai alzato le mani. Non potevo credere che fosse successo a me, tentavo di costruire un rapporto anche essendo sottomessa".

Ultimo aggiornamento ore 11:21


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark